Home » Ruba in un ristorante a Firenze e poi ci torna per mangiare ma viene riconosciuto: “È un sosia”
Cronaca Curiosità

Ruba in un ristorante a Firenze e poi ci torna per mangiare ma viene riconosciuto: “È un sosia”

Ruba in un ristorante a Firenze e poi ci torna per mangiare ma viene riconosciuto: “È un sosia”. È successo qualche giorno fa a piazza Santa Maria Novella, a Firenze. Qui un uomo è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza mentre entra in un esercizio commerciale, si guarda velocemente intorno e ruba un borsello sul bancone della pizzeria Giotto. Vittima del furto uno dei dipendenti del locale che nel borsello custodiva documenti e soldi.

L’episodio è avvenuto quando la pizzeria non aveva ancora aperto al pubblico e si stavano ultimando gli ultimi dettagli per l’inaugurazione. Fatto sta che una volta aperta, il ladro ha pensato bene di tornare in quel ristorante qualche giorno dopo. A riportare la notizia è ‘Il Corriere della Sera’, secondo cui l’uomo è stato subito riconosciuto e fermato all’ingresso. I dipendenti gli è hanno fatto presente che era stato riconosciuto dalle immagini delle telecamere del locale. Le riprese mostrano infatti chiaramente l’autore del furto.

Ruba in un ristorante a Firenze e poi ci torna per mangiare: riconosciuto e denunciato

Ciò nonostante l’uomo ha negato ogni addebito. Ognuno di noi ha almeno sette sosia nel mondo avrebbe risposto al proprietario del ristorante, secondo quanto riferito dal medesimo. E anche di fronte alle forze dell’ordine che gli facevano notare come zaino e orologio fossero gli stessi, avrebbe risposto che ne esistono di simili un po’ dappertutto. L’autore del furto ignorava di essere ripreso dalle telecamere probabilmente. È stato denunciato e adesso sarà il giudice a stabilire responsabilità e pena per il reato commesso.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Busto Arsizio, vigili controllano 13enne per schiamazzi: la mamma li investe con l’auto

Fratelli ubriachi litigano in casa: chiamano i carabinieri e li aggrediscono

Inviato sul luogo dell’incidente, giornalista scopre che la vittima è il figlio: il dramma in diretta

Due sorelle trovate morte in casa: “Circa 20 anni, erano lì da giorni e nessuno se ne era accorto”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com