Home » Meteo, fine caldo in arrivo la settimana prossima: temperature giù e nubifragi su alcune zone
Meteo

Meteo, fine caldo in arrivo la settimana prossima: temperature giù e nubifragi su alcune zone

Meteo, fine caldo in arrivo la settimana prossima: temperature giù e nubifragi su alcune zone. Dopo il weekend rovente, nei primi giorni della prossima settimana l’anticiclone africano mostrerà i primi segni di indebolimento. Ne conseguiranno temporali localmente forti su parte del Nord con un primo calo termico. Ma sarà dalla metà della settimana che il declino dell’alta pressione si farà ben più evidente, e non solo sulle Regioni settentrionali.

Domani, lunedì 4 luglio, il tempo sull’Italia risulterà in gran parte stabile, con il caldo in ulteriore aumento al Centro. Il Nord sarà lambito da un fronte instabile, con fenomeni che si intensificheranno fino alla Val Padana, specie sul settore lombardo-veneto e su tratti dell’Emilia, dove potranno essere accompagnati da locali grandinate, nubifragi e colpi di vento.

Le temperature si manterranno stazionarie o subiranno lievi locali aumenti, con massime fino a 37/38°C su bassa Val Padana, centrali tirreniche, Materano, Foggiano e Sicilia interna, fino a 40°C sulle zone interne della Sardegna. Di seguito le previsioni a cura di 3bmeteo.com.

MARTEDÌ QUALCHE GRADO IN MENO AL NORD.

Parte delle regioni settentrionali rimarrà ancora esposta ai flussi occidentali più umidi ed instabili in scorrimento sull’Europa centrale. Ne conseguirà una certa variabilità sulle zone alpine, con rovesci e qualche temporale che nel pomeriggio ed in serata sconfineranno localmente alla Val Padana, specie al settore lombardo-veneto.

Qualche temporale riuscirà a raggiungere anche l’Appennino centro-settentrionale, seppur in esaurimento serale. Sul resto d’Italia continuerà a prevalere la stabilità dettata dall’anticiclone africano, con tempo soleggiato. Le temperature perderanno qualche grado al Nord e sull’alto Tirreno, pur rimanendo molto elevate con punte di 35/36°C in Val Padana e Toscana. Poche variazioni altrove con picchi di 40°C sulle zone interne delle isole maggiori, Foggiano e Materano”.

TENDENZE DA METÀ SETTIMANA

“Mercoledì 6 luglio infatti il flusso umido occidentale in scorrimento sull’Europa centrale guadagnerà terreno verso latitudini più meridionali, facendo affluire aria relativamente più fresca al Centro-Nord che determinerà un ridimensionamento delle temperature. Sarà accompagnato anche da qualche temporale tra Alpi, alta Val Padana e localmente Appennino settentrionale, mentre sul resto d’Italia le condizioni si manterranno stabili e soleggiate con caldo intenso al Sud e picchi localmente prossimi ai 40°C.

Da giovedì 7 luglio le correnti si disporranno dai quadranti settentrionali e un flusso più fresco ed instabile affonderà progressivamente verso il Mediterraneo centrale, indebolendo ulteriormente l’anticiclone africano. Se la tendenza sarà confermata ne conseguirà un’intensificazione dei temporali sulle regioni centro-settentrionali con calo delle temperature.

Visti i notevoli contrasti termici tra l’aria molto calda preesistente e quella nuova in arrivo, decisamente più fresca, sarebbero da preventivare fenomeni anche di forte intensità e accompagnati da grandine e colpi di vento, seppur non ancora localizzabili con precisione a causa della distanza temporale.

Più esposte a tali fenomeni di instabilità sarebbero le aree in prossimità delle Alpi, dell’Appennino centro-settentrionale e il versante adriatico, specie nelle ore diurne. In questo contesto le temperature subirebbero una sensibile diminuzione e si interromperebbe finalmente la canicola africana, con valori che al Centro-Nord potrebbero anche faticare a superare i 30°C”.

TENDEZE METEO WEEKEND

“A ridosso del prossimo weekend l’estensione dell’anticiclone atlantico fin verso le Isole Britanniche potrebbe favorire sul suo bordo destro la discesa di tali impulsi più freschi ed instabili fin verso le nostre regioni meridionali, con l’arrivo di rovesci e temporali ed un ridimensionamento delle temperature”.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Venezia, cluster di zanzare infette individuato dall’Usl3: paura Febbre del Nilo

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com