Home » Thalita do Valle, uccisa in Ucraina da un attacco missilistico la modella e cecchino brasiliana
Cronaca World

Thalita do Valle, uccisa in Ucraina da un attacco missilistico la modella e cecchino brasiliana

Thalita do Valle, uccisa da un attacco missilistico in Ucraina la modella e cecchino brasiliana. Una modella e cecchino brasiliana è stata uccisa da un attacco missilistico russo in Ucraina appena tre settimane dopo essersi unita alla lotta contro le forze di Putin. Thalita do Valle, 39 anni, ha preso parte a missioni umanitarie in tutto il mondo e in precedenza aveva combattuto contro l’ISIS in Iraq.

La donna è stata uccisa la scorsa settimana dopo che un missile ha colpito il suo bunker a Kharkiv, la città nord-orientale oggetto di intensi bombardamenti durante la guerra. L’attacco ha ucciso anche l’ex soldato dell’esercito brasiliano Douglas Burigo, 40 anni, che è tornato nel bunker per trovare Thalita.

Secondo altri combattenti, era l’unico membro della truppa rimasto dopo il primo attacco missilistico. Thalita ha documentato la sua esperienza di conflitto sul suo canale YouTube dove i suoi video sulla lotta all’ISIS hanno ottenuto decine di migliaia di visualizzazioni. Quasi laureata in giurisprudenza, dopo aver lavorato come modella e attrice in gioventù, Thalita aveva partecipato a salvataggi di animali per una ONG.

Thalita do Valle, uccisa da un attacco missilistico in Ucraina

Nei suoi video la 39enne sfoggia il super addestramento da cecchino che ha svolto quando si è unita ai Peshmerga, le forze armate armate della regione indipendente del Kurdistan iracheno. Uno scrittore stava lavorando con il soldato brasiliano per trasformare l’esperienza in Ucraina in un libro. Il fratello di Thalita, Theo Rodrigo Viera, l’ha descritta come un’eroina con la vocazione di salvare vite umane e partecipare a missioni umanitarie.

Ha spiegato che era stata in Ucraina solo per tre settimane, dove aveva lavorato sia come soccorritrice che come tiratrice scelta. Secondo quanto riferisce il Daily Mail, era anche responsabile della copertura dell’avanzata delle forze russe. Dopo essere sopravvissuta a un attentato nella capitale ucraina Kiev, Thalita ha spiegato alla sua famiglia che non poteva parlare molto poiché le attività dei telefoni cellulari erano monitorate da droni russi e avrebbe chiamato solo per far loro sapere che stava bene. L’ultima comunicazione con lei la scorsa settimana lunedì, dopo che si era trasferita a Kharkiv.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Pavia, attraversa i binari per uscire dalla stazione: grave un passeggero investito dal treno

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com