Home » Incidente all’isola del Giglio, motoscafo si schianta contro barca a vela: un morto e un ferito grave
Cronaca

Incidente all’isola del Giglio, motoscafo si schianta contro barca a vela: un morto e un ferito grave

Incidente all’isola del Giglio, motoscafo si schianta contro barca a vela: un morto e un ferito grave. Incidente all’isola del Giglio, dove un motoscafo e una barca a vela si sono scontrati nel tratto di mare al confine con l’Argentario, in Toscana. Un uomo è morto e una donna risulta dispersa. Quattro persone sono state tratte in salvo, di cui una gravemente ferita.

Lo scontro è avvenuto nell’area chiamata l’Isolotto, di competenza di Porto Ercole. Le due imbarcazioni erano in rotta tra Torre Ciana e l’isola del Giglio. Subito è scatta l’allarme e sul posto, oltre alle motovedette della guardia costiera, sono intervenuti anche i sommozzatori dei vigili del fuoco per la ricerca della donna dispersa. Tutte le persone coinvolte nell’incidente avrebbero tra i 50 e 60 anni.

Stando a quanto si apprende da una prima ricostruzione, sembra che il motoscafo, di 10 metri, sul quale viaggiavano due turisti danesi, sia finito addosso alla barca a vela di 15 metri, con a bordo quattro passeggeri italiani, di Roma. La barca a vela si è letteralmente spaccata in due. Le condizioni dei due relitti, anche se non sono affondati, hanno reso particolarmente difficile il recupero dell’uomo, rimasto incastrato sott’acqua. Il ferito grave è stato trasportato con l’elicottero Pegaso all’ospedale Le Scotte di Siena.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Vicenza, infermiera non si presenta a lavoro: trovata morta in casa a 31 anni

Cagliari, si accascia durante la partita di calcetto: 20enne muore in campo a Sant’Elia

Protesta nuda per strada: “Ho tagliato il mio cespuglio, ora taglia il tuo”. La singolare contestazione

Mamma e figlia uguali, ma hanno 23 anni di differenza: “Sul web sono ritenuta una truffatrice”

Protesta nuda per strada: “Ho tagliato il mio cespuglio, ora taglia il tuo”. La singolare contestazione

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com