Home » Grasso e cellulite non sempre sono negativi: fisico “a pera” batte pancia da birra. Seno e cosce grandi? È un segnale
Salute

Grasso e cellulite non sempre sono negativi: fisico “a pera” batte pancia da birra. Seno e cosce grandi? È un segnale

Grasso e cellulite non sempre sono negativi: fisico “a pera” batte pancia da birra. Seno e cosce grandi? È un segnale. Il tipo più pericoloso è noto come grasso viscerale, uno strato interno compatto che normalmente si forma tra gli organi all’interno dell’addome. Di solito è la causa della cosiddetta pancia da birra e contribuisce a una forma indesiderabile del corpo della mela, considerata il fisico con il più alto rischio di problemi di salute.

Il grasso è la cellulite non sempre sono negativi,  il grasso sottocutaneo, d’altra parte, è il tipo di grasso traballante che si trova appena sotto la pelle e provoca la formazione della cellulite. Questo tipo di grasso è in realtà il meno dannoso e tende ad accumularsi intorno alle cosce e ai glutei piuttosto che all’intestino, creando un fisico a forma di pera.

Il grasso viscerale è invece pericoloso perché si pensa rilasci nel sangue sostanze chimiche e ormoni che causano infiammazioni. Questo è stato collegato a condizioni croniche come le malattie cardiache e la steatosi epatica. La vicinanza del grasso viscerale ai nostri organi aumenta il rischio che queste sostanze chimiche infiammatorie li penetrino.

Il grasso sottocutaneo non rilascia queste sostanze chimiche e funge da strato tra la pelle e i muscoli.

Uno studio ha riassunto la differenza di rischio. I ricercatori hanno scoperto che le persone con livelli più elevati di grasso viscerale intorno alle cosce piuttosto che il grasso sottocutaneo che causa cellulite, avevano un rischio fino a un terzo maggiore di sviluppare insufficienza cardiaca.

I ricercatori dell’Università del Texas hanno monitorato 2.399 persone di età compresa tra 70 e 79 anni per una media di 12 anni, indicando che il grasso intramuscolare è infiammatorio. Allora, dove sono le zone pericolose per lo stoccaggio del grasso? E cosa puoi fare per ridurre il rischio?

Gambe e cosce

Molte donne si risentivano di avere un sedere largo o cosce grosse. Ma le curve sono diventate di moda negli ultimi anni, aiutate senza dubbio dall’ascesa di Kim Kardashian e Nicki Minaj. E per una buona ragione. Se sei una donna, non c’è posto migliore per immagazzinare il grasso, purché sia ​​il tipo di cellulite appena sotto la pelle e non il tipo sepolto in profondità nel corpo.

Oltre ad essere più lontano dagli organi vitali, dove il grasso può causare danni, gli studi suggeriscono che il grasso immagazzinato nelle gambe ha più di 100 differenze genetiche rispetto al grasso della pancia che lo rendono meno dannoso.

Come riporta The Telegraph, uno studio del 2010 ha suggerito che l’aumento di peso nella parte inferiore del corpo ci fa produrre più cellule di grasso, mentre l’aumento di imbottitura extra attorno all’ombelico dice alle cellule di grasso di espandersi. Quest’ultimo è pericoloso perché quando le cellule adipose diventano troppo grandi iniziano a perdere acidi grassi nel flusso sanguigno, dove sono tossici per il corpo.

Grasso intorno all’ombelico

Questo è il tipo di grasso più pericoloso, aumentando il rischio di malattie cardiache, ictus, cancro, diabete di tipo 2 e persino demenza. È dannoso perché circonda gli organi interni. Ecco perché le persone con un corpo a forma di mela a qualsiasi età sono considerate a più alto rischio di problemi di salute rispetto agli altri tipi di corpo.

Uno studio del 2019 su circa 160.000 donne ha rilevato che quelle con un BMI sano ma un intestino gonfio – con un rapporto vita-fianchi di 0,85 o più – avevano fino al 44% in più di probabilità di morire rispetto ai loro coetanei che avevano una vita più snella. Il loro rischio di malattie da calore e cancro era persino più alto di quelli che avevano un BMI che li rendeva clinicamente obesi ma avevano ombelichi relativamente più piccoli.

Il grasso della pancia dura – viscerale – è più pericoloso del grasso della pancia molle – sottocutaneo – perché circonda gli organi interni. Il grasso viscerale è anche biologicamente attivo, il che significa che rilascia nel sangue sostanze chimiche infiammatorie e ormoni che possono penetrare negli organi.

Gli uomini hanno maggiori probabilità di immagazzinare grasso nella pancia rispetto alle donne, motivo per cui è nato il termine “pancia da birra”. Si pensa che le donne siano protette dall ‘”obesità centrale” dall’ormone sessuale estrogeno, che invia invece il grasso a essere immagazzinato nei fianchi e nelle cosce.

Seni

Un seno più grande può essere un segno di obesità, che di per sé è un fattore di rischio per una serie di problemi di salute. Ma uno studio del 2008 condotto dall’Università di Harvard su più di 90.000 donne tra i 20 anni ha scoperto che quelle con una coppa D avevano tre volte più probabilità di sviluppare il diabete entro la mezza età rispetto alle loro coetanee con una coppa A, anche se avevano un BMI sano.

Tuttavia, uno studio separato nel 2012 ha suggerito che i seni più grandi potrebbero indicare che queste donne sono più predisposte al pericoloso tipo di grasso viscerale.

Grasso al collo

Più grande è il collo, maggiore è il rischio di malattie cardiache, suggeriscono gli studi. Avere molto grasso sul collo indica che hai anche molto grasso nella parte superiore del corpo, consentendo così agli acidi grassi liberi di riversarsi nel flusso sanguigno, aumentando il rischio di problemi cardiaci. Un collo grasso può anche bloccare le vie aeree mentre dormi, riducendo la quantità di sonno di qualità che ottieni. Ciò a sua volta può impedire agli organi di riposare e rigenerarsi durante la notte e aumentare lo sforzo sul cuore.

In uno studio del 2009 presentato alla riunione annuale dell’American Heart Association, i ricercatori hanno scoperto che le persone con un collo più grande avevano livelli più elevati di colesterolo cattivo. Lo studio su 3.320 persone ha anche avvertito che i colli più larghi sono associati a livelli più elevati di grasso nel sangue, resistenza all’insulina e glicemia alta, fattori di rischio per cose come il diabete.

Un recente studio sul Journal of American Heart Health ha rilevato che una circonferenza del collo di oltre 14 pollici per le donne e 17 pollici per gli uomini è associata a un rischio maggiore di problemi cardiaci rispetto alle misure tradizionali come l’IMC (fonte).

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche
Mangiare in Salute – Perchè è importante bere e idratarsi

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com