Home » Anestetizza un’infermiera e la stupra: arrestato primario di anestesia e rianimazione
Cronaca

Anestetizza un’infermiera e la stupra: arrestato primario di anestesia e rianimazione

Anestetizza un’infermiera e la stupra: arrestato primario di anestesia e rianimazione. Il primario di anestesia e rianimazione di un ospedale lombardo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenze sessuali. L’uomo, 53 anni, avrebbe usato narcotici nei confronti di un’infermiera, sua amica, per violentarla approfittando del suo stato di incoscienza.

A denunciare l’accaduto è stata proprio la donna, vittima del presunto abuso. Il medico ha negato ogni accusa, parlando di rapporti consenzienti. Ad allarmare gli inquirenti anche il fatto che il 53enne avrebbe cercato su internet informazioni sulle conseguenze di una violenza commessa utilizzando farmaci, e sui costi dei risarcimenti delle spese processuali.

Anestetizza un’infermiera e la stupra: arrestato primario

Ad aggravare la posizione del medico, che si proclama innocente, anche una telefonata registrata dalla donna il giorno dopo delle presunte violenze, in cui avrebbe ammesso gli abusi. Questa versione, però, è smentita dall’indagato che, davanti ai magistrati, ha chiarito di aver detto il falso per liberarsi della donna. Il tabulato della conversazione è stato poi consegnato ai carabinieri.

Il medico avrebbe cercato su internet anche le conseguenze penali per chi uccide i cani, un dettaglio che non è sfuggito agli inquirenti dal momento che la donna ne possiede uno.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Scomparso da 30 anni, il corpo mummificato riaffiora dal ghiacciaio sciolto per la siccità

Cauzione per recupero e sepoltura: la proposta shock per scalare il Monte Bianco

Anestetizza un’infermiera e la stupra: arrestato primario di anestesia e rianimazione

Si tuffa dalla barca in acqua poco profonda: donna colpita da paralisi immediata

Meteo, nuova ondata di caldo in arrivo ma non durerà a lungo: le date

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com