Home » Rita Dalla Chiesa attacca Fedez: “Quelle parole fanno male. Forse neanche si rendeva conto”
Gossip

Rita Dalla Chiesa attacca Fedez: “Quelle parole fanno male. Forse neanche si rendeva conto”

Rita Dalla Chiesa attacca Fedez: “Quelle parole fanno male. Forse neanche si rendeva conto”. L’ex conduttrice e figlia del generale ucciso 40 anni fa dalla mafia, ha commentato l’archiviazione da parte della Procura di Milano in merito alla denuncia contro Fedez. Il rapper era stato chiamato in giudizio per una frase pronunciata in una delle sue canzoni, dove definiva i Carabinieri e i militari ‘infami e figli di cane’.

“Per me i Carabinieri non possono essere toccati in nessun modo, è qualcosa che mi fa male sentire usare quei termini. Ma è vero che fa parte del linguaggio della musica rap, in tutto il mondo e non solo in Italia. Si tratta di un linguaggio giovanile che possiamo accettare o meno, io non lo accetto ma io non sono giovane. Insomma non mi scandalizzo più di tanto”, ha detto.

“A me piacciono le canzoni di Fedez, forse quelle parole fanno parte di un pezzo della sua vita in cui neanche si rendeva conto di quello che stava cantando. I ragazzi nelle canzoni dicono a volte cose terribili. Forse basterebbe che lui chiedesse scusa ai Carabinieri, dicesse che non voleva offenderli”, conclude Rita Dalla Chiesa.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Venezia, donna aggredita da un ratto mentre cammina per strada: era gigantesco

Mozambico, attentato terroristico nella missione friulana di Chipene: non si hanno più notizie di due sacerdoti

Incidente a San Giorgio delle Pertiche, donna travolta da un pulmino: Erika muore a 54 anni

In travaglio non trova posto in ospedale: 41enne partorisce da sola a casa

Rita Dalla Chiesa attacca Fedez: “Quelle parole fanno male. Forse neanche si rendeva conto”

Bruno Barbieri: “Cannavacciuolo il numero 1 per un motivo. Niente figli? Vista la mia infanzia…”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com