Home » Gol annullato a Milik, la sceneggiata piemontese e il tentato omicidio del Var
Sport

Gol annullato a Milik, la sceneggiata piemontese e il tentato omicidio del Var

Gol annullato a Milik, la sceneggiata piemontese e il tentato omicidio del Var. A quasi 48 ore dal finale rovente non si placano le polemiche per il gol annullato a Milik durante il posticipo della sesta giornata di campionato Juventus-Salernitana. In quei concitati minuti il polacco completa la rimonta bianconera con un colpo di testa, ma sulla traiettoria del pallone c’è Bonucci che cerca a sua volta di colpire la sfera. Il difensore della Juve viene giudicato in fuori gioco e di conseguenza il risultato resta immutato: 2-2 e tutti a casa. E invece no…

Subito dopo la fine del match i calciatori bianconeri si fiondano contro l’arbitro, formando un capannello, e cominciano a inveire, in una scena che ricorda molto un principio di rissa, o peggio. Alla fine vengono espulsi il tecnico Massimiliano Allegri, Cuadrado e Milik per la Juve, e Fazio per la Salernitana. Il motivo? Secondo i bianconeri Candreva manteneva in gioco Bonucci e il var lo aveva ignorato. E in effetti è così. La stessa Aia nel pomeriggio di ieri ha diffuso un comunicato dove spiega che si tratta di un errore causato dalla mancanza di telecamere.

In sostanza, quello che a detta di tutti è lo stadio più all’avanguardia d’Italia, non ha messo a disposizione della regia abbastanza telecamere per poter valutare la posizione di Candreva. Ad ogni modo ci ha pensato Sky a tracciare una linea ipotetica che ‘assolve’ Bonucci dal fuori gioco, con Caressa in pompa magna col dito puntato e che ha addirittura interrotto il collegamento che celebrava la vittoria storica dell’Italbasket. “È il più grande errore della storia del var“, tuona Caressa. E apriti cielo. Partono inchieste e proteste, con editoriali che chiedono la testa di Rocchi e dei vertici Aia. Oltre a ore è ore di trasmissioni televisive che tracciano linee a destra a manca.

Gol annullato a Milik, la sceneggiata piemontese e il tentato omicidio del Var

Insomma, visto che mancano le immagini non sapremo mai con certezza se è stato davvero un errore. E comunque se di errore si tratta, parliamo di pochi centimetri. Ma intanto è in atto da domenica sera un vero e proprio tentato omicidio del supporto tecnologico. Il var, ricordiamo, è stato introdotto in Italia nella stagione 2017/2018 e di errori ne contiamo pochissimi in questi pochi anni, che di certo non ne fanno una storia. Di errori umani invece ne ricordiamo tantissimi, molti sono andati proprio a favore della Juventus. E il destino ha voluto che il caso scoppiasse proprio nello stadio del club da dove è partita la prima crociata anti-Var.

All’alba del primo campionato col var, infatti, nelle prime due giornate alla Juventus vengono fischiati due rigori contro: uno nel match col Cagliari la prima giornata, l’altro in casa del Genoa la seconda. A Marassi, tra l’altro, fu proprio Banti a decretare il penalty, lo stesso Banti che ha richiamato Mercenaro per valutare al monitor il gol di Milik. In quella occasione Buffon vestì i panni dell’eroe anti-var e a fine gara disse: “Non mi piace, sembra di giocare a pallanuoto”. Concetto poi abbracciato da diversi opinionisti tv, come Massimo Mauro che ormai ne ha fatto una specie di ossessione.

Un altro aspetto che non va trascurato, è la sceneggiata piemontese messa in piedi dal mondo juventino. Si, perché è vero che i dirigenti bianconeri non sono intervenuti sull’argomento, ma tra giocatori, tecnico e parte della stampa, si è alzato un polverone mediatico che ha oscurato guerra in Ucraina, crisi energetica, inflazione e campagna elettorale. Persino la morte della regina Elisabetta è passata in secondo piano. Così come le difficoltà della Juventus in questo primo scorcio di campionato, che vede i bianconeri lontani dalla vetta e senza la minima idea di gioco dopo una campagna acquisti da top. Forse sarà un caso, ma i numeri dicono che la Juventus è la squadra che ha subito più interventi a sfavore dal var. Ovvero, senza il Video Assistant i bianconeri avrebbero raccolto più punti. La sensazione è che si voglia strumentalizzare il presunto errore di Juventus-Salernitana per nascondere la carenza di risultati e nello stesso tempo affossare il var. Del resto di errori le altre squadre ne hanno subiti a iosa, ma non ricordo un caos del genere…

Carmine Gallucci 

direttore@brevenews.com

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com