Home » Pagati per fumare cannabis, team scienziati cerca 6mila consumatori per una sperimentazione pionieristica
Curiosità

Pagati per fumare cannabis, team scienziati cerca 6mila consumatori per una sperimentazione pionieristica

Pagati per fumare cannabis, team scienziati cerca 6mila consumatori per una sperimentazione pionieristica. Nel Regno Unito è stato lanciato uno studio pionieristico sugli effetti della cannabis sul cervello umano. E i partecipanti riceveranno un compenso. Il progetto Cannabis & Me del King’s College di Londra sta infatti reclutando 6mila persone di età compresa tra i 18 e i 45 anni che vivono a Londra. Si cercano persone che fumano cannabis quotidianamente, ne hanno fatto uso nella vita meno di tre volte, oppure non l’hanno mai provata prima.

A riportare la notizia è il ‘Daily Mail’, secondo cui gli scienziati esamineranno il modo in cui la cannabis influisce sul loro cervello. Il motivo? Secondo gli scienziati si sa “incredibilmente” poco degli effetti, nonostante più di 200 milioni di persone in tutto il mondo ne facciano uso quotidiano.

I ricercatori hanno affermato che è “fondamentale” comprendere la scienza alla base della cannabis, con il numero di consumatori in aumento e la possibilità che diventi legale in futuro. Diviso in due parti, il progetto di ricerca inizia con un sondaggio online di 40 minuti – per il quale tutti i partecipanti parteciperanno a un’estrazione a premi – seguito da una valutazione faccia a faccia, in cui i selezionati che lo completeranno riceveranno 50 sterline (circa 57 euro) e un buono omaggio amazo di 100 sterline (circa 115 euro).

Pagati per fumare cannabis, team scienziati cerca 6mila consumatori

La cannabis è utilizzata a livello globale sia a scopo ricreativo che medicinale. Mentre alcuni sostenitori affermano che avvantaggia entrambe le aree, altri sperimentano effetti collaterali negativi come un declino della loro salute mentale. Lo studio utilizzerà una combinazione di test genetici ed epigenetici del DNA, analisi psicologica e cognitiva e realtà virtuale per comprendere l’effetto che la cannabis ha sugli utenti e come può contribuire alla paranoia.

Nella prima parte dello studio, i partecipanti completeranno un sondaggio online di 40 minuti che chiederà loro della loro esperienza con la cannabis e perché viene assunto. Il questionario mira anche a vedere come l’umore, l’ansia e i cambiamenti nel modo in cui pensiamo e sentiamo, in particolare nelle situazioni sociali, influenzano l’uso della cannabis. Dopo il sondaggio, i partecipanti andranno all’Institute of Psychiatry Psychology and Neuroscience, King’s College, Denmark Hill, per una valutazione faccia a faccia.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Bimbo di 8 anni epilettico curato con cannabis terapeutica. Il medico: “Oggi Jacopo sta meglio”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com