Home » Trova un anello nuziale medievale e diventa ricco: diamanti in “condizioni quasi perfette”
Curiosità

Trova un anello nuziale medievale e diventa ricco: diamanti in “condizioni quasi perfette”

Trova un anello nuziale medievale e diventa ricco: diamanti in “condizioni quasi perfette”. Nel mondo ci sono alcune persone che nei ritagli di tempo si recano nei luoghi storici con il metal detector alla ricerca di oggetti preziosi smarriti nei secoli. E un appassionato di questo tipo di ricerche ha fatto centro grazie ad un prezioso anello nuziale medievale risalente al 1388. Il prezioso monile ha i diamanti in “condizioni quasi perfette” ed è stato trovato vicino a Thorncombe, nel sud-ovest dell’Inghilterra.

Ora l’oggetto dovrebbe essere venduto tra i 35.500 e i 47.300 euro quando andrà all’asta alla fine di questo mese. David Board, 69 anni, ha trovato l’anello “sbalorditivo” alla sua seconda uscita con il metal detector, dopo un periodo di pausa che durava dagli anni ’70. Precedentemente l’uomo aveva setacciato le spiagge locali senza trovare nulla di molto importante, ha detto in un comunicato stampa della casa d’aste Noonans all’inizio di questa settimana.

A riportare la notizia è la CNN, che ha intervistato il fortunato cercatore: “Probabilmente non ce ne sarà mai un altro simile. A quei tempi, ogni anello era unico, non prodotto in serie come oggi. È sbalorditivo“, ha detto alla CNN. Board ha ripreso a rilevare i metalli nel 2019. Durante il secondo giorno di una ricerca sul campo, aveva quasi rinunciato quando ha ricevuto un segnale sul suo metal detector.

Trova un anello nuziale medievale con diamanti in “condizioni quasi perfette”

Inizialmente, sembrava si trattasse solo di un involucro di caramelle, ma poi si è reso conto di aver trovato un anello d’oro. Quando l’ha scavato tutto coperto di fango, il 69enbe ha detto che pensava che fosse solo “rottame metallico” e se lo è messo in tasca. Una volta tornato a casa l’ha lavato e si è reso conto che era molto meglio di quanto pensava.

L’anello è in “condizioni quasi perfette”, ha detto nel comunicato Nigel Mills, consulente in monete e antichità presso Noonans. Il gioiello ha un cerchio d’oro di due bande intrecciate per simboleggiare l’unione coniugale e un diamante rovesciato incastonato al suo interno. All’interno della fascia c’è un’iscrizione francese medievale che recita “Ieo vos tien foi tenes le moy”, che si traduce come “Io tengo la tua fede, mantieni la mia”, secondo la casa d’aste.

A causa della posizione del ritrovamento e della qualità dell’anello, gli esperti di Noonans hanno ipotizzato che si tratti dell’anello nuziale di Joan Brook, donatole dal marito, Thomas Brook. Il loro matrimonio nel 1388 portò grande ricchezza alla famiglia Brook, si legge nel comunicato, poiché Joan era la vedova di Robert Cheddar, un ricco commerciante di stoffe e due volte sindaco di Bristol, una città nell’Inghilterra occidentale.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Le viene diagnosticato un cancro: 67enne organizza la “festa della morte”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com