Home » Caos in Perù, scontri e vittime durante le proteste: decine di turisti italiani bloccati
Cronaca World

Caos in Perù, scontri e vittime durante le proteste: decine di turisti italiani bloccati

Caos in Perù, scontri e vittime durante le proteste: decine di turisti italiani bloccati. Centinaia di turisti stranieri, tra i quali alcune decine di italiani, sono rimasti bloccati in Perù dallo scorso martedì, 13 dicembre, nell’area turistica del Machu Picchu. I disagi sono iniziati dopo che il servizio ferroviario è stato sospeso per le violente proteste legate alla destituzione e all’arresto dell’ex presidente Pedro Castillo.

Secondo alcune fonti diplomatiche italiane, varie decine di cittadini italiani sono presenti nel Paese. Sarebbero tra 30 e 40 le persone che transitavano in questi giorni nella regione di Cusco e Machu Picchu e che sono rimaste bloccate nella zona. Tra loro ci sono anche le quattro ragazze bloccate a Checacupe, nell’area di Cusco, considerata una delle zone più calde della protesta.

Secondo dati forniti dalle autorità municipali di Machu Picchu, sarebbero esattamente 779 i turisti bloccati nell’area turistica dalla giornata di martedì, giorno in cui anche l’aeroporto di Cusco è stato chiuso a causa delle proteste. Nel frattempo, è salito a nove il saldo complessivo dei morti negli scontri tra manifestanti e polizia in corso in tutto il Paese.

Caos in Perù, scontri e vittime durante le proteste

Un uomo è morto nella regione durante le proteste a La Libertad. Secondo la radio Rpp di Lima, si tratta di Yoni Rosalino Cárdenas Escobal, 51 anni, travolto da un camion che procedeva a forte velocità su un tratto di strada provinciale liberato per due ore da un blocco realizzato da abitanti della zona

Intanto, continua l’intensa l’attività politica e giudiziaria, con un plenum del Parlamento in cui si discute sull’anticipo delle elezioni generali, mentre un tribunale per le indagini preliminari esaminerà una richiesta della procura generale di mantenere l’ex presidente Pedro Castillo in custodia cautelare per 18 mesi.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Roma, ladro entra in stanza nella notte, paura per una nostra collaboratrice: “Ho temuto che potesse ammazzarmi”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com