Home » Apre la stampante dell’ufficio e trova un serpente velenoso dentro: salvo per miracolo
Animali Cronaca

Apre la stampante dell’ufficio e trova un serpente velenoso dentro: salvo per miracolo

Apre la stampante dell’ufficio e trova un serpente velenoso dentro: salvo per miracolo. È successo lo scorso lunedì, 9 gennaio, nel nord-ovest di Sydney, in Australia. Qui la dipendente di una concessionaria di automobili si è salvata solo per cado dal morso fatale di un serpente velenoso. La donna aveva aperto lo sportello della stampante del suo ufficio per caricare la carta, ma ci ha trovato un serpente bruno orientale, considerato il secondo serpente più velenoso della terra.

Jade Bowen, questo il nome della protagonista della vicenda, stava ricaricando la carta della stampante quando ha notato il rettile all’interno del vassoio della carta. Inizialmente credeva che fosse uno scherzo del suo collega, noto per essere il burlone dell’ufficio, ha pensato ad un serpente di gomma e stava per tirarlo fuori. Ma ben presto si è resa conto che il rettile era un vero marrone orientale. La concessionaria ha prontamente chiamato Australian Snake Catchers per chiedere aiuto.

Il cacciatore di serpenti professionista Sean Cade ha spostato l’intera stampante all’esterno dell’edificio per sicurezza prima di estrarre il rettile. La messa in sicurezza è stata interamente immortalata in un filmato condiviso sulla pagina Facebook dell’azienda. Le immagini mostrano il signor Cade aprire lo sportellino della carta e usare un lungo gancio per tirare il serpente fuori dal nascondiglio.

Apre la stampante dell’ufficio e trova un serpente velenoso dentro

Il serpente marrone orientale, spesso indicato come il serpente marrone comune, è originario dell’Australia orientale e centrale e può essere trovato anche nella Nuova Guinea meridionale. I serpenti marroni orientali adulti hanno una corporatura snella e possono crescere fino a 2 m di lunghezza.

Il colore della superficie va dal marrone chiaro al nero, mentre la parte inferiore è giallo crema pallido, spesso con macchie arancioni o grigie. Considerato il secondo serpente velenoso al mondo, dopo il taipan dell’entroterra, e se un morso non viene curato può uccidere un essere umano in mezz’ora. La specie è responsabile di circa il 60% delle morti umane per morsi di serpente in Australia.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Serpente esce dall’albero di Natale: paura in famiglia – VIDEO

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com