Home » Busto Arsizio, truccava i parcometri per pagarsi estetista e palestra: 95mila euro in monetine sottratte da una dipendente
Cronaca

Busto Arsizio, truccava i parcometri per pagarsi estetista e palestra: 95mila euro in monetine sottratte da una dipendente

Busto Arsizio, truccava i parcometri per pagarsi estetista e palestra: dipendente sottrae 95mila euro in monetine. Una dipendente di una municipalizzata di Busto Arsizio truccava i parcometri per pagarsi estetista e palestra. La donna, a quanto si apprende, avrebbe sottratto ben 95mila euro di monetine, di quelle usate per pagare la sosta al parcometro, dal novembre 2021 a settembre 2022. La dipendente era riuscita a manomettere le colonnine del parcheggio.

L’attività di Polizia giudiziaria, con pedinamenti e intercettazioni ambientali, ha consentito di chiudere il cerchio intorno alla donna. La Guardia di Finanza di Varese ha eseguito nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per peculato. Secondo le accuse, la dipendente mediante l’uso di un dispositivo elettronico acquistato online, modificava il funzionamento dei parcometri e si appropriava delle somme versate dagli automobilisti.

La donna, addetta al settore parcheggi di una municipalizzata, aveva manomesso tutti i 38 parcometri del comune e utilizzato l’ingente somma di denaro per spese personali come trattamenti estetici, iscrizioni a villaggi fitness e acquisto di telefoni cellulari. Le Fiamme Gialle hsnno anche eseguito un sequestro preventivo finalizzato alla confisca dei beni dell’indagata, per un ammontare di oltre 95.000 euro.

Busto Arsizio, parcometri truccati da una dipendente: sottratti 95mila euro

«L’odierna attività evidenzia, ulteriormente, il perdurante impegno della Guardia di Finanza nella salvaguardia dei bilanci pubblici garantendo efficienza nella gestione delle risorse attraverso il contrasto alle gravi forme di reato contro la Pubblica Amministrazione che sottraggono alla collettività risorse pubbliche, incidendo pesantemente anche sulla qualità dei servizi forniti ai cittadini», le parole del generale di brigata Crescenzo Sciaraffa, comandante provinciale delle Fiamme gialle di Varese, riportate da ‘Il Corriere della Sera’.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Fasano, bimbo ingoia un tappo di plastica: muore soffocato a un anno e mezzo

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com