Home » Si barrica in ospedale e uccide il marito malato terminale: donna arrestata prima del suicidio
Cronaca

Si barrica in ospedale e uccide il marito malato terminale: donna arrestata prima del suicidio

Si barrica in ospedale e uccide il marito malato terminale: donna arrestata prima del suicidio. È successo intorno alle 11.30 (ora legale) dello scorso sabato, 21 gennaio, a Daytona Beach, nello Stato americano della Florida. Qui una donna di 7 anni ha sparato e ucciso il marito malato terminale all’interno di un ospedale, poi si è barricata nella sua stanza per quattro ore prima di arrendersi, vedendo fallire il suo piano di omicidio-suicidio fallito.

Ellen Gilland, questo il nome della protagonista di questa vicenda, ha detto agli agenti che suo marito Jerry Gilland, 77 anni, era malato da tempo e che avevano pianificato di uccidersi insieme, ha detto la portavoce della polizia Carrie McCallister. Dopo aver sparato a suo marito la donna si è rifiutata di uscire fino alle 15:30 circa dopo aver negoziato con la polizia, ha detto McCallister.

Successivamente, è stato rivelato che la 76enne aveva pianificato di puntare la pistola su se stessa per togliersi la vita, ma “non è andata fino in fondo”, ha detto il capo della polizia di Daytona Beach Jakari E. Young. “Apparentemente ha ucciso il marito perché era malato terminale. Ne hanno parlato, l’hanno pianificato circa tre settimane fa, volevano farla finita nel caso la malattia sarebbe peggiorata. Ovviamente, non siamo sicuri di come abbia portato quella pistola all’ospedale, ma era pianificato”, ha detto Young.

Una parte dell’ospedale è stata evacuata e alcuni medici, infermieri e altri si sono rifugiati in stanze e armadi chiusi a chiave. La polizia alla fine è riuscita a mettere al sicuro Gilland distraendola prima di arrestarlo e trasferirla in una prigione locale. Probabilmente sarà accusata di omicidio di primo grado.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Meteo, ancora piogge e neve la prossima settimana ma con una differenza

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com