Home » Esponente di Forza Italia sui profughi: i bambini devono cantare “Faccetta Nera”
Cronaca Italia

Esponente di Forza Italia sui profughi: i bambini devono cantare “Faccetta Nera”

Ai ragazzini delle scuole medie bisognerebbe fare cantare ‘Faccetta Nera’, inno delle campagne coloniali fasciste.

Otello Ruggeri, esponente milanese di Forza Italia, in occasione della festa per gli immigrati tenutasi ieri presso la Caserma Montello a Milano, ha lanciato una proposta shock attraverso il suo profilo Facebook: “Ieri davanti alla Caserma Montello, durante la festa per gli immigrati, ai bambini di una scuola media è stata fatta cantare ‘O bella ciao’. A parte l’indegnità di strumentalizzare dei bambini per scopi politici, non trovate che questa strofa rappresenti meglio l’immagine di uno straniero che guarda al nostro paese con speranza: ‘Seduta all’altipiano guardi il mare, moretta che sei schiava fra le schiave, vedrai come per sogno tante navi e un Tricolor sventolar per te?” ( versi della canzone fascita Faccetta Nera).
Ruggeri si definisce “patriota” e ha impostato le sue campagne elettorali proprio sul contrasto all’immigrazione. In particolare, è fra quanti si sono opposti all’accoglienza di profughi e rifugiati nelle porzioni inutilizzate della Caserma Montello, in via Caracciolo a Milano.
Antonella Barranca, attiva nell’associazione Anpi in Zona 8, commenta così le esternazioni di Ruggeri: “Citare i versi di una canzone fascista come ‘Faccetta nera’, che riporta ai tempi del colonialismo italiano in Africa, per riferirsi alla situazione dei migranti della ex Caserma Montello è la cifra di quale siano i riferimenti culturali e ideologici di chi si strumentalizza l’immigrazione. Si tratta di un grave episodio, che ci riporta al peggior periodo della storia di questo Paese”.
Otello Ruggeri ha immediatamente cancellato il post incriminato e commentato l’accaduto come un fraintendimento voluto della sinistra italiana.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com