Home » Usa, ricatto hacker a Netflix: rubate e messe in rete le puntate di una serie cult
Repubblica
Curiosità News World

Usa, ricatto hacker a Netflix: rubate e messe in rete le puntate di una serie cult

Clamoroso ricatto hacker a Netflix: rubate e messe in rete nuove puntate della serie cult

Quello che è accaduto potrebbe essere la trama di una serie. Un hacker che si fa chiamare col nome rassicurante Thedarkoverlord (“L’Oscuro signore supremo”) ha annunciato di aver rubato gli episodi della quinta stagione di Orange is the new black, una delle più apprezzate serie tv Netflix, ambientata in un carcere femminile: era prevista online il 9 giugno, ora non si sa cosa accadrà. I media americani hanno lanciato l’allarme: l’hacker ha rubato l’intera nuova stagione  e ha minacciato di pubblicare in rete gli episodi a meno che Netflix, colosso dello streaming, non paghi un riscatto. «Siamo a conoscenza della situazione. Un distributore usato da molti grandi studi tv ha subito un problema di sicurezza e le autorità competenti se ne stanno occupando» ha dichiarato Netflix in un comunicato. Non ha pagato il riscatto, ha visto andare in rete 10 delle 13 puntate inedite della quinta stagione della serie sul sito Pirate Bay.

Gli episodi della nuova stagione sono stati diffusi alle 6 (mezzanotte in Italia, dove la serie è anche trasmessa) in un file compresso di 11,46 gigabytes dall’hacker thedarkoverlord. Aveva diffuso il primo episodio per far capire a Netflix che faceva sul serio, riferisce Variety che scrive che lo stesso hacker sostiene di aver in esclusiva nuovi prodotti delle reti Abc, Fox, National Geographic. Prodotti trafugati nello studio di postproduzione Larson Studios alla fine dello scorso anno. L’account Twitter dell’hacker riporta un messaggio che lo conferma, minacciando altri canali televisivi: “Who is next on the list? FOX, IFC, NAT GEO, and ABC. Oh, what fun we’re all going to have. We’re not playing any games anymore”. Chi è il prossimo della lista? Oh, quanto ci divertiremo. Non stiamo più giocando. Anche l’Fbi starebbe indagando sul furto. Netflix sotto ricatto, e l’intero sistema della sicurezza sotto accusa: i media americani, dopo gli scandali politici (mail hackerate, piani strategici) s’interrogano se i sistemi di protezione siano all’altezza.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com