Home » Berlino, fra Merkel e Conte buon accordo su migranti e Unione bancaria
News Politica World

Berlino, fra Merkel e Conte buon accordo su migranti e Unione bancaria

Buona intesa fra fra Merkel e Conte, in giornata attesi Macron e Juncker

Quello di ieri sera fra Angela Merkel e Giuseppe Conte “è stato un buon colloquio”. Lo rendono noto fonti della cancelleria tedesca all’ANSA, dopo la cena di lavoro, che si è svolta a Berlino. La cancelliera e il premier italiano “hanno anche parlato a lungo a quattr’occhi”, si sottolinea.

Sul tavolo del bilaterale c’è soprattutto il nodo immigrazione, ma anche una delle emergenze italiane per eccellenza: quella della povertà. “La posta in gioco” per l’Europa “è altissima”. “Dobbiamo costruire un’Europa più forte ed equa che possa rispondere ai bisogni primari dei suoi cittadini”. E ancora: ”L’Italia non può continuare a fare da sola”, le ”frontiere italiane sono le frontiere europee’’, sono state le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Sul fronte dell’immigrazione Conte ha rimarcato che “l’Europa deve contrastare gli indegni traffici umani”, osservando che “senza un rafforzamento della gestione europea il fenomeno migratorio non può essere governato ed è destinato a rimanere senza controllo”. Quindi ha avvertito: ”l’Italia non può restare da sola e senza adeguati meccanismi di solidarietà, che operino una ridistribuzione più equa. Il tema della migrazione e della governance economica europea possono essere l’occasione per costruire un’Europa più forte ed equa”.

“Sono tutte cose di cui parleremo nei prossimi mesi e collaboreremo molto strettamente”, ha assicurato Merkel, osservando che “anche la Germania è colpita direttamente dal fenomeno migratorio, per questo è molto interessante per entrambe le parti approfondire questa tematica”. “Su richiesta dell’Italia – ha spiegato – vogliamo proprio aiutare con la nostra solidarietà e la solidarietà in Europa è qualcosa che accogliamo a braccia aperte”.

Giuseppe Conte e Angela Merkel hanno anche parlato di “unione monetaria e bancaria” e l’Italia “si è dichiarata favorevole, fermo restando che bisogna approfondire i meccanismi di riduzione del rischio, in modo da garantire effettiva stabilità dei sistemi bancari e finanziari dei vari paesi Ue”.

Su questo sarà però importante anche l’incontro odierno a Berlino, dove sono attesi Emmanuel Macron, diversi ministri francesi, e in serata Jean-Claude Juncker. Anche il bilancio settennale dell’Ue è stato un tema importante, ha aggiunto la fonte. In particolare per gli aspetti relativi agli investimenti pubblici, per le tematiche che stanno molto a cuore all’Italia, come ad esempio la lotta alla disoccupazione giovanile.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com