Home » Ucraina, soldato inglese ucciso dai russi a Severodonetsk: “Un eroe amato da tutti”
News World

Ucraina, soldato inglese ucciso dai russi a Severodonetsk: “Un eroe amato da tutti”

Ucraina, soldato inglese ucciso dai russi a Severodonetsk: “Un eroe amato da tutti”. Un ex soldato britannico è stato ucciso venerdì combattendo per difendere l’Ucraina dall’invasione russa in corso. Secondo quanto riferito dalla sua famiglia, Jordan Gatley, che ha lasciato l’esercito britannico a marzo, è stato ucciso nella città orientale di Severodonetsk, dove si stanno svolgendo i più feroci combattimenti della guerra finora.

Suo padre Dean Gatley, del Cheshire, ha detto che l’ex soldato “eroe” si è recato in Ucraina dopo che Vladimir Putin ha ordinato ai suoi soldati di entrare in Ucraina il 24 febbraio. In un emozionante tributo su Facebook, il padre della vittima ha scritto: ”Non pensavo che avrei mai usato i social media in questo modo, ma Sally, Adam e io vorremmo condividere alcune notizie di famiglia con tutti i nostri amici e sono troppe le persone da contattare”.

“Ieri (10/06/22) abbiamo ricevuto la devastante notizia che nostro figlio, Jordan, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella città di Severodonetsk, in Ucraina. Jordan ha lasciato l’esercito britannico nel marzo di quest’anno per continuare la sua carriera di soldato in altre aree. Dopo un’attenta riflessione, ha deciso di andare in Ucraina per aiutarli” ha scritto, pubblicando una foto di Jordan da bambino e nella sua uniforme militare.

Ucraina, soldato inglese ucciso dai russi a Severodonetsk

“Abbiamo ricevuto diversi messaggi dalla sua squadra là fuori che ci raccontavano della sua ricchezza di conoscenze, delle sue abilità come soldato e del suo amore per il lavoro. La sua squadra dice che tutti lo amavano, così come noi, e ha fatto un’enorme differenza nella vita di molte persone, non solo facendo il soldato, ma anche addestrando le forze ucraine”, ha detto.

Dean ha scritto che suo figlio e la sua unità in Ucraina erano “così orgogliosi” di ciò che stavano facendo nel paese assediato e che le missioni che stavano intraprendendo erano “pericolose, ma necessarie”. Lo riporta il Daily Mail.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Lignano Riviera, bimbo in skateboard investito da un’auto nel campeggio: è grave

Pirlo come don Vito Corleone, il Fatih Karagümrük presenta il nuovo tecnico come il boss della mafia

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com