Home » Infarto fulminante, una caratteristica mette più a rischio le donne: la scoperta
Salute

Infarto fulminante, una caratteristica mette più a rischio le donne: la scoperta

Infarto fulminante, una caratteristica mette più a rischio le donne: la scoperta. I principali cardiologi avvertono sul rischio per le donne di avere un infarto fulminante. Nel gentil sesso, infatti, i sintomi vengono spesso ignorati perché sono più leggeri di quanto non lo siano negli uomini.

La scoperta arriva dal rapporto pubblicato dall’AHA. L’American Heart Association avverte che alle donne viene spesso diagnosticata una malattia cardiaca più tardi nella vita rispetto agli uomini, nonostante non ci siano prove che la sviluppino effettivamente in seguito. Ciò significa che sono probabilmente in condizioni peggiori e quando iniziano il trattamento la situazione è più grave.

I sintomi spesso trascurati per le malattie cardiache includono la difficoltà a camminare troppo a lungo a causa di problemi respiratori. Gli esperti dell’AHA avvertono anche su alcuni sintomi, che vengono spesso trascurati, che una donna potrebbe avvertire prima di avere di infarto, ictus, insufficienza cardiaca o un’altra condizione potenzialmente mortale.

Negli Stati Uniti le malattie cardiache sono il principale killer. Laddove spesso sono più preoccupate per il cancro al seno, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) avvertono che le donne hanno le stesse probabilità di morire a causa della condizione come lo sono gli uomini. Ma i sintomi, che si verificano spesso a grappolo, le rendono più a rischio. “Molto raramente qualcuna si presenta con un solo sintomo”, ha detto la dottoressa Corrine Jurgens, autrice del rapporto e professoressa di infermieristica al Boston College a Today.

Infarto fulminante, donne più a rischio: la scoperta

Secondo gli esperti affermano i medici sono spesso alla ricerca di schemi particolari mentre si preparano a fare una diagnosi. Per le malattie cardiache, i segni chiave includono cambiamenti nella capacità di fare respiri pieni o non essere in grado di sforzarsi tanto. Tuttavia, i cardiologi possono essere lenti a riconoscere questi sintomi nelle donne. Ciò aumenta notevolmente i rischi di mortalità per malattia.

Una volta che una persona scopre di avere una malattia cardiaca, può iniziare a modificare lo stile di vita e ad assumere farmaci che aiutano a rallentare la progressione della patologia. Sebbene non esista una cura nota per questo, una persona può espandere notevolmente la propria durata di vita dopo una diagnosi di malattia cardiaca con un intervento medico.

“L’intervento precoce spesso crea le migliori possibilità di un esito positivo e la diagnosi precoce che affronta un problema prima che si sviluppino i sintomi è un potenziale salvavita”, scrive Providence Health. Ci sono anche i primi segnali di allarme che avvertono una persona sull’imminente sviluppo di una malattia cardiaca potenzialmente mortale. I sintomi per le donne sono diversi da quelli degli uomini e potrebbero anche passare inosservati.

Sintomi più leggeri e pericolosi

Gli esperti avvertono che una donna che soffre di un infarto spesso avverte nausea, stordimento, stanchezza e sudori freddi prima dell’evento. Prima di un ictus, una donna soffrirà di un forte mal di testa e di uno stato mentale più alterato di quanto non facciano spesso gli uomini. L’insufficienza cardiaca può spesso accumularsi per settimane prima di raggiungere un punto critico che richiede il ricovero in ospedale.

In vista di un evento, una donna spesso inizia a sudare, ha un insolito gonfiore intorno al corpo e prova un’inaspettata sensazione di bruciore allo stomaco. Le donne possono anche manifestare sintomi di depressione e ansia durante il periodo che precede l’insufficienza cardiaca, che potrebbero causare confusione o comportamenti strani.

Prima questi sintomi vengono riconosciuti come un potenziale problema cardiovascolare, più velocemente un medico può intervenire con cure mediche potenzialmente salvavita. Molti hanno riferito che i sintomi medici delle donne spesso non sono presi sul serio come lo sono quelli degli uomini, un problema che potrebbe avere risultati potenzialmente fatali.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Infarto, arriva la “polipillola” spagnola: tre farmaci in uno contro un grosso rischio

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com