Home » Rkomi: “A X Factor il mio compito è stato soprattutto uno. Beatrice Quinta? L’amore ha tante sfumature”
Spettacolo Televisione

Rkomi: “A X Factor il mio compito è stato soprattutto uno. Beatrice Quinta? L’amore ha tante sfumature”

Rkomi: “A X Factor il mio compito è stato soprattutto uno. Beatrice Quinta? L’amore ha tante sfumature”. Rkomi su X Factor, Beatrice Quinta e non solo, il cantante, all’anagrafe Mirko Manuele Martorana, parla dell’esperienza al talent appena concluso in una intervista a ‘Vanity Fair’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

È ora di fare un bilancio sull’esperienza di X Factor.
«Non riesco a guardarmi da fuori, so soltanto di essere stato la cosa che avrei voluto avere, nel caso fossi stato io un concorrente. Ho avuto a cuore tenere X Factor vicino alla realtà. Il mio compito lì è stato di non essere troppo buono o far finta di non sapere cose che in realtà faranno parte del percorso di tanti ragazzi. Ho cercato di non tradirmi il più possibile, cercando di essere un fratello per chi ha lavorato con me»

Cosa le è piaciuto e cosa invece no?
«Quando entro in un nuovo mondo, vale anche per l’esperienza di Sanremo, ho bisogno di trovare confidenza con tutta la macchina operativa. Mi è assolutamente piaciuto stare a contatto con i giovani. Mi hanno riportato a quelli che erano i primi tempi della mia carriera, che sono i più belli. Sento di essere arricchito da quest’esperienza, tanto da non vedere l’ora di iniziare a lavorare in modo diverso rispetto a prima. Ho reimparato quei modi naturali, dei primi tempi, istintivi, come se avessi dato una lucidata a questi anni di cose belle successe. Tutta questa esperienza mi ha portato a non avere più pensieri, quando lavoro sulla musica. Non ho invece amato i ritmi televisivi, ho avuto bisogno di tempo per entrare nella macchina. E forse non ci sono mai entrato del tutto, ma io ho bisogno di rapporti di carne quando lavoro, con tutti, autori, macchinisti, redattori. Alla fine mi sono sentito in famiglia».

Rkomi: “A X Factor il mio compito è stato soprattutto uno”

[…] L’abbiamo vista più volte anche dare giudizi senza filtro, osservando, scegliendo con determinazione, senza preoccuparsi delle conseguenze. È sempre così sicuro di sé?
«Io sono davvero così. X Factor in sé mi intrigava per far uscire delle cose che con la musica non sarebbero uscite. Non sono un grande fan di internet, non li sento miei Instagram, le stories… Il programma è stato un modo per esprimere come sono davvero, oltre la musica. E io son questo. Un osservatore, soprattutto. Mi dava fastidio anche solo il pensiero di dire sì o no a un concorrente. Bruciare la strada a qualcuno solo per un’audizione, quando sono io il primo a sbagliare mi sembrava troppo. Non sono un uomo da una sola occasione».

[…] Se Rkomi guarda il diciassettenne Mirko che sognava la musica, che cosa prova?
«Non lo guardo. Ho sempre vissuto, soprattutto i primi tre anni, così velocemente, seguendo con così tanta foga quello che volevo esprimere che non mi sono mai reso conto di nulla. Prendere lezioni di musica mi stava riportando alle paure che avevo. Ma il rapporto con i ragazzi di X Factor ha alimentato il mio voler tornare indietro e ricominciare a lavorare in modo veramente impulsivo. Perché quando arrivi a un certo livello succedono cose, collabori con super artisti, rischi davvero di annullarti. Adesso mi sento in un momento in cui non c’è telecamera o persona che mi faccia paura. Ho solo voglia di dire la mia, a modo mio, magari sbagliando, ma senza paura».

[…] È innamorato?
«Il cuore trova sempre qualcosa, forse è questo il problema. Devo però imparare a capire meglio che definizione do all’amore con la a maiuscola, perché forse inizio a mettere in discussione anche questo. Forse l’ho idealizzato. So bene cosa sarebbe più giusto essere, ma il mio lavoro non me lo permette. Metto a confronto il me di una volta, che aveva molto più tempo e un lavoro normale, e se penso al me innamorato allora, perderò sempre il confronto perché l’amore numero uno in questo momento sarà sempre la musica».

Rkomi: “Beatrice Quinta? L’amore ha tante sfumature”

Con Beatrice Quinta quindi è stata solo una gag?
«Le relazioni hanno mille sfumature e a chi ingrandisce le cose non arriva la poesia. Preferirei non parlarne».

[…] Qualcuno le ha mai spaccato il cuore?
«Il cuore no, purtroppo no. Ci sono stati dei momenti il cuore è stato messo a dura prova, ma mi piacerebbe. Succederà, appena saprò darmi davvero, come faccio in altri campi succederà anche nelle relazioni».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com