Home » Cercasi moglie per mio marito. La struggente lettera di Amy che lotta contro un male incurabile
La Repubblica
News

Cercasi moglie per mio marito. La struggente lettera di Amy che lotta contro un male incurabile

“Sposereste mio marito?”. La lettera scritta da Amy Krouse Rosenthal affetta da un male incurabile

”Siamo sposati da 26 anni e ne vorrei altri 26 al suo fianco”. La dichiarazione d’amore della donna che dal 2015 combatte contro un male incurabile e non vuole lasciare solo il suo compagno di sempre. Parole che hanno commosso il web, pubblicate dal New York Times.

“Sposereste mio marito?”. La scrittrice americana Amy Krouse Rosenthal ha affidato questa richiesta a una lettera aperta, indirizzata a una donna che non conoscerà mai, ma che vorrebbe restasse al fianco del suo compagno di vita. Non è una provocazione letteraria, ma un atto d’amore che l’autrice ha mandato al New York Times. Amy Krouse Rosenthal ha il cancro e l’avanzamento del male le dà ormai poche speranze. Così ha scritto un profilo del marito Jason in modo che possa trovare “un’altra storia d’amore”. Come quella che lei stessa ha vissuto: 9.490 giorni di amore, passioni, speranze e progetti comuni. Che ora però stanno per arrivare alla fine.

Amy Krouse Rosenthal è una scrittrice di successo negli Stati Uniti, autrice di libri per ragazzi, saggi e “memoir” che la stampa americana ha recensito con entusiasmo. Questa volta ha deciso di utilizzare la sua arte come un gesto per accompagnare il marito in una vita senza di lei.

“Non ho mai usato Tinder – scrive nella lettera – ma voglio creare un profilo di Jason, proprio qui, basato sulla mia esperienza di un’esistenza vissuta insieme”. Così Amy racconta le caratteristiche dell’uomo che ama e che ora vorrebbe fosse felice con un’altra donna: alto, brizzolato, sense of humour, un ottimo padre.

Jason, scrive Amy sul New York Times nella lettera diventata virale sul web, sa dipingere e lo farebbe più spesso “se la sua laurea in legge non lo portasse ogni giorno in ufficio in città”.

Ma “l’annuncio” per cuori solitari diventa il racconto di una vita. L’incontro, la prima cena, 25 anni di matrimonio, i figli. Un modo per svelare affetti, passioni, come quella per la musica dal vivo, che hanno cementato la loro storia di coppia felice. Fino a quella notte del 2015, la corsa in ospedale la diagnosi che no, il dolore al fianco non è appendicite ma un male incurabile.

Amy racconta che l’idea della lettera le è venuta a San Valentino e che quello che vuole fare al marito è proprio un regalo, senza retorica, ma con amore. Così la lettera si chiude con delle righe lasciate in bianco: “Lascio questo spazio vuoto per lasciarvi il nuovo inizio che meritate”. E chiude: “Con tutto il mio amore, Amy”.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com