Home » Teatro greco di Siracusa, la stagione 2017 durerà fino al 9 luglio
Cultura Italia Spettacolo

Teatro greco di Siracusa, la stagione 2017 durerà fino al 9 luglio

La stagione 2017 del Teatro greco di Siracusa, offre ben 55 spettacoli fino al 9 luglio.

“Il Teatro e la città” come titolo e il filo conduttore di una stagione che porterà gli spettatori in un viaggio nella storia del genere tragico.
Nell’anno in cui si celebrerà il 2750° anniversario della fondazione di Siracusa, la Fondazione Inda allestirà una stagione incentrata proprio sulla “polis”, perché la città di Siracusa ha un  rapporto inscindibile con il suo teatro.
Sarà la stagione più lunga con 55 spettacoli, il teatro greco di Siracusa ospiterà la rassegna classica per la prima volta fino al 9 luglio.
Le tragedie «I sette contro Tebe» di Eschilo e «Le Fenicie» di Euripide, e la commedia «Le Rane» di Aristofane sono le tre opere inserite nel programma del cinquantatreesimo ciclo di spettacoli classici al Teatro Greco di Siracusa.
Novità della 53° stagione sarà anche la traduzione simultanea in inglese, via audio, che potrà essere richiesta dagli spettatori stranieri; un sistema che era stato sperimentato in passato e che quest’anno si affiancherà alle traduzioni nella lingua dei segni, con interpreti Lis, proposte durante alcuni spettacoli in collaborazione con associazioni di volontariato.

Saranno “Le Rane”, a distanza di 15 anni dall’allestimento del 2002 affidato a Luca Ronconi – ha dichiarato il commissario Pier Francesco Pinelli – il fulcro del Ciclo di spettacoli, assieme ai “Sette contro Tebe”, diretta da Marco Baliani, che porta in scena una Tebe rappresentata come un’odierna Aleppo martoriata che è sfondo della guerra fraticida tra Eteocle e Polinice. Meno rappresentata nella storia teatrale moderna è Fenicie di Euripide firmata da Valerio Binasco che vuol dare all’opera uno sguardo più umano sulla vicenda che la tragedia narra.
Sul palco, l’attrice Isa Danieli sarà Giocasta nelle Fenicie. “Una Giocasta casalinga – dice – che mi piace molto, che sta molto a me stessa. Una Giocasta diversa che mi si addice”. Mentre Eteocle sarà Guido Caprino: “Non vedo l’ora di debuttare” commenta senza celare quello che definisce “spaesamento” di fronte alla grandiosità del Teatro greco aretuseo.

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com