Home » Insulti ai napoletani a Firenze, Salvatore Esposito durissimo: “Ignoranti e pesanti, ma non vi vergognate?”
Cronaca Sport

Insulti ai napoletani a Firenze, Salvatore Esposito durissimo: “Ignoranti e pesanti, ma non vi vergognate?”

Insulti ai napoletani a Firenze, Salvatore Esposito durissimo: “Ignoranti e pesanti, ma non vi vergognate?”. Gli insulti e gli attacchi ai napoletani e a Spalletti che hanno fatto da colonna sonora a Fiorentina-Napoli, continuano a lasciare polemiche e strascichi. Dopo le condanne arrivate da ogni dove, ma ignorate dal Club di Commisso, ad andarci giù pesante, è Salvatore Esposito. L’attore napoletano, noto per il ruolo di Genny Savastano nella serie Gomorra, ha pubblicato un video sfogo su Tiktok, dove si scaglia contro una parte dei tifosi della Fiorentina, definiti ‘ignoranti e pesanti’.

Il 36enne si riferisce soprattutto alla foto che ritrae una bambina costretta a indossare la maglia del Napoli al contrario per poter guardare la partita nel settore viola senza problemi. Ma non solo, perché allo stadio Artemio Franchi di Firenze si è assistito ad ogni genere di oscenità sugli spalti: da chi ha inneggiato all’eruzione del Vesuvio, a chi ha intonato cori razzisti e discriminatori. Il tutto nel silenzio assoluto del club toscano e del suo Presidente che, a parole, si è sempre contraddistinto per le buone maniere. Ma questa volta sembra abbia dimenticato anche quelle, ma tant’è. Di seguito lo sfogo di Salvatore Esposito.

Insulti ai napoletani a Firenze, Salvatore Esposito durissimo: lo sfogo

L’italia è il Paese dove durante una partita di Calcio una bambina è costretta a mettersi una maglietta della sua squadra del cuore al contrario perché potrebbero esserci problemi. L’italia è il Paese dove un allenatore può essere schiaffeggiato sotto gli occhi di tutto e non succede niente. È il Paese dove si possono inneggiare a catastrofi naturali, bombardamenti su una Città, insultare santi, discriminare razze, religioni…questa è l’Italia.

Un Paese dove durante una partita di Calcio tra due squadre si può insultare una terza. Così, senza motivo, solo per il gusto di farlo. E noi tifosi perbene dobbiamo sopportare queste cose. E sto parlando a nome di tutti i tifosi perbene di tutte le squadre di Calcio italiane, perché gli imbecilli ci sono ovunque. Io però mi sono scocciato. Tutte le volte la stessa storia, siete diventati pesanti, petulanti, ignoranti. E non ve la facciamo più, perché noi tifosi perbene vogliamo goderci il gioco del Calcio, divertirci, tifare per i nostri colori e per i nostri calciatori.

E invece ogni volta è sempre la stessa storia. Ma non vi siete annoiati anche voi? Non vi vergognate di essere riconosciuti all’estero per queste cose? Pensate che i grandi calciatori stranieri siano invogliati a venire nel nostro Calcio? Allora non chiedetevi del perché il nostro Calcio negli ultimi anni ha subito una grave involuzione. Non vi lamentate del fatto che i ragazzini non vanno più allo stadio, perché se questi sono gli esempi che danno loro gli adulti, perché dovrebbero andarci? Io sono un semplice tifoso e non voglio ergersi a paladino di nulla, voglio solo godermi il mio sport preferito. E voglio che i giovani si sentano liberi di tifare per la propria squadra senza nessun problema, senza doversi vergognare e senza dover mettere la maglia al contrario come ha fatto quella bambina”.

@salvatorespositofficialIl calcio in Italia , oggi . Se anche voi amate il calcio e siete stanchi di tutto questo URLATELO !!! Viva il calcio italiano sano .

♬ Einaudi: Experience – Ludovico Einaudi & Daniel Hope & I Virtuosi Italiani

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Fair play finanziario, Juventus, Inter e Roma nei guai. Times: “In arrivo sanzioni”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com