Home » Addio calvizie, creati in laboratorio veri capelli da cellule embrionali dei topi: la svolta
Politica

Addio calvizie, creati in laboratorio veri capelli da cellule embrionali dei topi: la svolta

Addio calvizie, creati in laboratorio veri capelli da cellule embrionali dei topi: la svolta. Dalla scienza arriva la possibile soluzione alla perdita di capelli. I ricercatori della Yokohama National University, in Giappone, hanno generato follicoli piliferi nelle piastre di Petri utilizzando cellule embrionali della pelle dei topi. Il team ha eseguito l’esperimento controllando la disposizione spaziale di due tipi di cellule, epiteliali e mesenchimali

Le cellule epiteliali sono un tipo di cellula che copre l’interno e l’esterno delle superfici del tuo corpo. Si trovano sulla pelle, sui vasi sanguigni e sugli organi. Le cellule mesenchimali sono cellule staminali multipotenti che si trovano nel midollo osseo e sono importanti per la produzione e la riparazione dei tessuti scheletrici.

Lo sviluppo dei follicoli piliferi è coordinato dalle interazioni tra queste cellule o EMI. Sebbene la procedura non sia stata testata utilizzando cellule umane, dai risultati ottenuti c’è la speranza che i follicoli possano essere impiantati nella testa e rigenerarsi. La ricerca potrebbe aprire nuove strade per lo sviluppo di nuove strategie di trattamento per i disturbi della caduta dei capelli, come l’alopecia.

La caduta dei capelli in generale è molto comune. Più dell’80% degli uomini lo sperimenta. Le donne non sono immuni. Quasi la metà delle donne subisce una significativa perdita di capelli durante la loro vita. La caduta dei capelli può avere effetti psicologici tra cui alti livelli di ansia e depressione, diminuzione della fiducia in sé stessi e l’emarginazione sociale.

Creati in laboratorio capelli da cellule embrionali dei topi

I ricercatori hanno aggiunto una bassa concentrazione di Matrigel, una matrice extracellulare che è stata utilizzata per più di quattro decenni per una miriade di applicazioni di colture cellulari. Quei germi follicolari sono stati impiantati nella pelle dei topi e hanno generato più follicoli. Il sistema di coltura organoide sviluppato dal team di ricerca ha generato follicoli piliferi e fusti piliferi con un’efficienza di quasi il 100%.

Come riporta il Daily Mail, gli organoidi del follicolo pilifero hanno prodotto follicoli piliferi completamente maturi con fusti piliferi lunghi – circa 3 mm di lunghezza in 23 giorni di coltura. Gli estratti di collagene di tipo I, la matrice extracellulare più abbondante nel corpo, hanno provocato la germinazione del follicolo pilifero con un’efficienza del 96%.

Secondo gli scienziati ciò fornirebbe un sistema robusto, stabile e conveniente per generare più follicoli piliferi su scala più ampia. Il passo successivo, secondo il team della Yokohama National University, è ricreare la coltura della struttura dell’orgnaoide utilizzando cellule umane. C’è però un possibile problema, ovvero l’etica sulla raccolta di cellule umane per lo studio scientifico.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Farmaco contro calvizie, scoperta molecola che fa ricrescere i capelli

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com