Home » Dichiarato morto si sveglia durante la sepoltura: panico e rabbia all’agenzia funebre
Curiosità World

Dichiarato morto si sveglia durante la sepoltura: panico e rabbia all’agenzia funebre

Dichiarato morto si sveglia durante la sepoltura: panico e rabbia all’agenzia funebre. È successo lo scorso 29 novembre a Uruaçu, nello Stato brasiliano del Goiás. Qui un uomo di 62 anni, malato di cancro, è stato dichiarato morto all’ospedale Estadual do Centro-Norte Goiano. Anche la famiglia ha ricevuto il certificato di morte. Ma a quanto pare José Ribeiro da Silva, questo il nome della ‘non vittima’, non era affatto morto. Ad accorgersene, in una scena da film horror, è stato un dipendente è stato un dipendente dell’impresa funebre, che ha visto aprire gli occhi del presunto defunto.

A riportare la notizia è ‘The Sun’, secondo cui José Ribeiro ha trascorso cinque ore in un sacco per cadaveri, il tempo necessario per essere trasferito dall’ospedale all’impresa funebre, che era a 100 chilometri di distanza. L’operaio ha detto che l’uomo respirava ancora, anche se con difficoltà, quindi quando ha visto che aveva aperto gli occhi ha chiamato l’ambulanza che lo ha portato in un centro sanitario e lì è tuttora ricoverato.

La sorella dell’uomo “resuscitato” ha raccontato l’accaduto: “L’impiegato delle pompe funebri mi ha chiamato disperato chiedendomi di andare lì, che mio fratello era vivo. Quello che è successo è incredibile: è rimasto cinque ore in un sacco di plastica, al freddo”. La famiglia stava già preparando il funerale e sono molto indignati per quanto accaduto: “è stato orribile, una situazione del genere è assolutamente inaccettabile”.

José Ribeiro è stato ricoverato in ospedale prima di “morire” per cancro alla lingua all’inizio del 2022 . Quando hanno detto che era morto, respirava ancora, ma secondo i rapporti, lo ha fatto artificialmente attraverso una tracheostomia nel collo. L’ospedale ha già preso provvedimenti al riguardo e ha già licenziato il medico che ha firmato il certificato di morte. Inoltre, il direttore del centro si è recato a casa dei parenti per accompagnarli e scusarsi. Ma la sorella di José ha sporto denuncia alla Polizia.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Malore improvviso in studio, morto il campione di Rugby Pietro Reale

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com