Home » La malattia mortale che colpisce cani e proprietari: allarme dall’Australia, ecco come difendersi
Salute

La malattia mortale che colpisce cani e proprietari: allarme dall’Australia, ecco come difendersi

La malattia mortale che colpisce cani e proprietari: allarme dall’Australia, ecco come difendersi. Crescono in Australia i numeri dei casi di una malattia mortale che può uccidere i cani e i loro proprietari. Le autorità sanitarie hanno diffuso un cupo comunicato che avverte su un possibile peggioramento nel giro di poche settimane. I veterinari hanno rivelato che gli episodi di leptospirosi – che prospera sul bagnato – sono aumentati del 250% da febbraio a settembre, quando le inondazioni hanno devastato la costa orientale.

La malattia batterica colpisce sia gli esseri umani che gli animali e si diffonde attraverso l’urina di animali infetti come i ratti e nell’acqua contaminata. I cani possono sviluppare insufficienza renale e ittero potenzialmente fatali se contraggono la malattia, secondo la veterinaria dott.ssa Betty Chan. Mentre negli esseri umani, può portare a danni ai reni, meningite, insufficienza epatica, difficoltà respiratorie e persino la morte.

“I sintomi della leptospirosi nei cani variano, ma generalmente possono includere febbre, vomito, diarrea, perdita di appetito, depressione, debolezza o riluttanza a muoversi”, ha affermato il dottor Chan. L’allarme è diretto soprattutto a coloro che si trovano nelle aree colpite dalle inondazioni, con il clima umido che potrebbe esporre più cani e persone. “Più acqua hai in giro, più umido è l’ambiente, più è probabile che la malattia sopravviva e maggiore è la probabilità di esposizione alla leptospirosi”, ha affermato Rowland Cobbold, professore associato dell’Università del Queensland.

La malattia mortale che colpisce cani e proprietari: allarme in Australia

Secondo il Daily Mail, che cita il docente senior di scienze veterinarie dell’Università di Sydney, la dott.ssa Christine Griebsch, negli ultimi anni c’è stato un drammatico aumento dei casi in tutto il nuovo Galles del Sud. “È iniziato nella città di Sydney, poi c’è stata una maggiore diffusione in altre aree, quest’anno si è assistito a un’ondata di casi sulla costa meridionale e anche a Newcastle. Non si registravano casi nei cani dal 1976, poi un caso nel 2017, due nel 2018, e ora ci sono stati 60 casi negli ultimi due anni”.

I dati dell’assicurazione PetSure rivelano che il numero più alto di contagi si è registrato nel mese di agosto, che ha coinciso con precipitazioni superiori alla media del 34%. Il trattamento della malattia può anche essere paralizzante, costando in media oltre 4mila dollari, ma in alcuni casi può arrivare fino a 18mila. La PetSure raccomanda di far vaccinare i loro cani, ai proprietari che vivono in aree ad alto rischio come la costa meridionale e Newcastle.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
I cani giudicano gli umani, da uno studio la scoperta: preferiscono i più abili ma solo in un caso

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com