Home » Rudi Zerbi: “Tormentoni? Sarà un’Estate come le altre. Vi dico chi trionferà e chi ci farà ballare di più”
Spettacolo

Rudi Zerbi: “Tormentoni? Sarà un’Estate come le altre. Vi dico chi trionferà e chi ci farà ballare di più”

Rudi Zerbi sui tormentoni e non solo, l’intervista a sorrisi.com

Rudi Zerbi: “Tormentoni? Sarà un’Estate come le altre. Vi dico chi trionferà e chi ci farà ballare di più”. il giudice di “Tú sí que vales” parla dei brani che faranno da colonna sonora all’Estate 2020 in una intervista rilasciata ai microfoni di sorrisi.com. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Zerbi, che musica ci aspetta nei prossimi mesi?
«In generale, non sarà un’estate musicale tanto diversa dalle altre. Nel senso che quei brani, chiamati con un termine che ormai non sopporto più, “tormentoni”, ci saranno sempre».

Cosa sarà diverso?
«Sentiremo in alcuni testi la voglia di tornare alla vita che facevamo prima del lockdown. Basta ascoltare “Una voglia assurda” di J-Ax, che trionferà. Cambiano pure i videoclip: ora sono girati con le distanze e regole precise».

Un’estate a ritmo…
«Latino. Ormai è conclamato che anche un italiano può scrivere e cantare con un ritmo latino-americano. Tra i successi dell’estate ci saranno “Mediterranea” di Irama, “Guaranà” di Elodie, “Karaoke” di Alessandra Amoroso con i BoomDaBash e “Ciclone” di Takagi & Ketra con Elodie e i Gipsy Kings in stile flamenco-pop».

E oltre al genere “latino”?
«C’è una parte tipicamente pop. Come “Non è vero” dei The Kolors o il nuovo pezzo di Fedez “Bimbi per strada”, bellissima rivisitazione del classico Anni 90 di Robert Miles, che ci farà ballare in un modo diverso».

[…] Perché non le piace la parola “tormentone”?
«Nell’accezione che do io alla parola è un “tormento” che alla fine non sopporto più. Invece il pezzo dell’estate ti accompagna, ti lega a ricordi, emozioni, sensazioni positive. Al piacere».

“Piacerone” è meglio?
«Non è bello, ma dà più il senso».

I suoi “piaceroni” estivi a che note si legano?
«A due pezzi: “Maracaibo” di Lu Colombo e “Tropicana” del Gruppo Italiano. Quando li sento è subito estate: il motorino, l’anguria, il cornetto Algida, il Covo di Nord-Est a Santa Margherita dove passavo le vacanze facendo il deejay, le fidanzatine…».

«Chi se ne frega dei tuoi “ma”, dei tuoi “se”, dei tuoi “bla-bla”» nel pezzo “Good times” di Ghali è la frase tormentone di questa estate?
«È un “piacerone”! Parla di “good times” in questi tempi grigi. Il pezzo è uscito da tanto, vedremo se arriverà a settembre. Ma è talmente forte che è il brano più usato nelle storie di Instagram».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Leggi anche:
Stefano De Martino e la presunta amante, la donna: “Mai avuto rapporti, fatemi dire una cosa”

Ostia, Enzo Salvi picchiato e il suo pappagallo preso a sassate

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com