Home » Approvato il certificato verde per spostamenti in Ue: ecco come ottenerlo
News World

Approvato il certificato verde per spostamenti in Ue: ecco come ottenerlo

Il Parlamento europeo ha approvato il certificato verde per gli spostamenti all’interno degli Stati membri

Approvato il certificato verde per spostamenti in Ue: ecco come ottenerlo. Approvato dal Parlamento la proposta di certificato volto a rafforzare il diritto alla libera circolazione in Europa durante la pandemia. I deputati hanno convenuto che il nuovo “certificato europeo Covid-19” (o certificato verde digitale, come proposto dalla Commissione) dovrebbe essere in vigore per un periodo di dodici mesi, non di più.

Ad ottenere il documento, in formato cartaceo o digitale, saranno i cittadini vaccinati contro il coronavirus e chiunque dimostri di essere risultato recentemente negativo al Covid, oppure è guarita dal contagio. Tuttavia, il certificato non servirà in nessun caso come documento di viaggio e non sarà un prerequisito per l’esercizio della libertà di movimento, affermano i deputati.

La proposta legislativa riguardante i cittadini dell’Ue è stata adottata con 540 voti favorevoli, 119 contro 31 astensioni. Quella relativa ai cittadini di Paesi terzi è stata adottata con 540 voti favorevoli, 80 contrari e 70 astensioni. Il Parlamento e il Consiglio sono ora pronti per avviare i negoziati. L’obiettivo è quello di raggiungere un accordo prima della stagione turistica estiva.

Il Parlamento vuole garantire che il certificato europeo funzioni parallelamente a qualsiasi iniziativa messa in atto dagli Stati membri, che dovrebbero anche rispettare lo stesso quadro giuridico comune.

Approvato il certificato verde per spostamenti in Ue: i dettagli

Gli Stati membri devono accettare certificati di vaccinazione rilasciati in altri Stati membri per le persone che hanno ricevuto un vaccino autorizzato dall’Agenzia europea per i medicinali (attualmente Pfizer-BioNTech, Moderna, AstraZeneca e Janssen), sostengono i deputati.

Spetterà agli Stati membri decidere se vogliano accettare anche i certificati di vaccinazione rilasciati in altri Stati membri per i vaccini elencati dall’Oms per uso di emergenza. I certificati saranno verificati per prevenire frodi o falsificazioni, cosi’ come l’autenticità dei Qr Code presenti.

I dati personali contenuti nel certificato non possono essere archiviati negli Stati membri di destinazione e non sarà istituita una banca dati centrale a livello dell’Ue. L’elenco delle entità che tratteranno e riceveranno i dati sarà reso pubblico in modo che i cittadini possano esercitare i loro diritti di protezione dei dati, ai sensi del Regolamento generale sulla protezione dei dati (fonte: Agi).

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Recovery Fund, petizione Movimento nuovo Sud: “Ue intervenga per verifica parametri”

Far West nel Cuneese, rapina finisce nel sangue: gioielliere spara e uccide 2 rapinatori

Covid, quattro Regioni cambiano colore, una a rischio: le novità

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com