Home » Madame: ”Sessualità? Sono tutti ossessionati dalla mia. Quel termine non mi da fastidio”
Gossip

Madame: ”Sessualità? Sono tutti ossessionati dalla mia. Quel termine non mi da fastidio”

Madame: ”Sessualità? Sono tutti ossessionati dalla mia. Quel termine non mi da fastidio”. La cantante sarà tra i protagonisti della Notte della Taranta, in scena senza pubblico il 28 agosto. Ne parla ina intervista a ‘La Stampa’ della quale vi proponiamo alcuni passaggi.

Da qualche giorno è a Melpignano per le prove della Notte della Taranta. Come si sta preparando?
«Mi sto divertendo, ho provato i vestiti che qui mi hanno disegnato. Il mio compito è quello di dare al concertone una chiave di lettura mia, visto che hanno chiamato me. Mi sono occupata della parte testuale, con tema la libertà. Sarò Francesca al 100 per 100. Melotti ed io abbiamo unito la pizzica al rock, e riadattato la tradizione a una nuova forma di linguaggio. Come il mio cantautore preferito De André sono attratta da tutte le tradizioni: qui come altrove internet non ha cancellato nulla per ora».

[…] Cosa pensa quando si sveglia la mattina?
«Ora ci sono la fama e i soldini ma spesso le persone che fanno questo lavoro vivono di illusioni. Mi alzo e dico: perché debbo vivere oggi? Come impiego le mie energie? Come vivo i miei rapporti? La vita scorre, cambia».

Lei cita Eraclito. Ha già scelto una facoltà cui iscriversi?
«Penso filosofia ma non so quando. Potrei farlo a 60 anni o anche domani. Dipenderà dalle mie esigenze, seguo molto il flusso naturale, e se domani vorrò farlo lo farò, se sarò chiamata a viaggiare viaggerò. Prima cosa, la patente: ho quasi 20 anni, so guidare, è ora».

Madame: ”Sessualità? Sono tutti ossessionati dalla mia”

A chi pensa di dovere di più?
«Non so, ognuno ha avuto il suo ruolo. De André, la mia manager Paola Zukar. Non saprei a chi dare di più. Quando una persona mi dà, penso di ricambiare intensamente».

I suoi genitori?
«A volte i genitori sono utili perché ci sono, a volte sono utili perché non ci sono. C’è l’età in cui c’è bisogno di scollarsi: se non ci fosse un po’ di astio, farei più fatica a staccarmi. Ho preso casa a Milano e penso come organizzarmi una vita e la famiglia che mi sto costruendo, di amici e persone che mi vogliono bene».

Per lei viene continuamente utilizzato il termine «fluido».
«Non mi dà fastidio. Io penso proprio che dipende tutto dal significato che diamo noi. La fluidità gliela spiegherei con la Taranta: vestitemi truccatemi, mi abbandono a voi. Un po’ come fa l’acqua quando prende la forma del recipiente. Quel che dicono su di me, non mi importa: ho scelto alcuni che mi definiscano, gli altri non mi interessano».

[…] Come mai tutti sono interessati alla sua sessualità?
«Direi ossessionati. Non so, forse riconoscono in me vibrazioni sessuali che li incuriosiscono: ma non sanno che non dipende da che tipo di genitali frequento».

Seguici anche su Facebook

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com