Home » Effetto smartworking su cani e gatti: reagiscono in modo diverso coi padroni in casa
Animali Benessere

Effetto smartworking su cani e gatti: reagiscono in modo diverso coi padroni in casa

Effetto smartworking su cani e gatti: reagiscono in modo diverso coi padroni in casa. Cani e gatti sono animali molto diversi dal punto di vista caratteriale, ma questo è noto. E le differenze appaiono più evidenti durante questi mesi di pandemia, al punto di ‘scomodare’ la scienza che ne ha evidenziato i comportamenti.

A sottolineare questo aspetto, sono alcuni esperti di salute animale britannici in un articolo apparso qualche giorno fa sul Times e ripreso anche dal Daily Mail. Secondo quanto riferito dagli studiosi, i gatti soffrono di stress e ansia a causa del fatto che i loro proprietari lavorano da casa. Questo perché interrompe le routine solitarie dei felini. Mentre i cani, al contrario, soffrono del parziale o totale rientro a lavoro dei loro ‘amici umani’.

Secondo ‘Cats Protection’, un ente di beneficenza che si dedica al salvataggio e al reinserimento dei gatti, oltre a educare le persone sul loro benessere, molti gatti stanno faticando.

Effetto smartworking su cani e gatti: le differenze

“Sembrerebbe che alcuni gatti possano essere diventati più stressati in casa durante la pandemia i cambiamenti alla routine di un gatto hanno sempre il potenziale per causare stress, poiché sono creature abitudinarie. Inoltre, i luoghi ‘sicuri’ o ‘tranquilli’ in cui un gatto avrebbe potuto fuggire in casa in precedenza potrebbero essere stati ripensati come ufficio a casa, quindi l’animale non ha più un posto simile”, ha detto una portavoce al Times.

L’infermiera veterinaria Debbie James, del Vet’s Klinic di Swindon, ha affermato che nei gatti si verificano diverse condizioni legate allo stress che non erano così comuni prima del lockdown. Ad esempio, vesciche ostruite nei felini maschi – con sintomi che includono il non urinare o lo sforzo a farlo o ancora l’andare in luoghi insoliti.

O la cistite in gatti maschi e femmine, divenuta più comune negli ultimi 18 mesi. Il consiglio è creare nascondigli per i gatti per addolcire i loro stati d’animo e mettere cibo, acqua e lettiere in zone tranquille.

Seguici anche su Facebook

Leggi anche:
Suicidi, richieste di aiuto triplicate in pandemia, ma spunta un dato ‘positivo’

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com