Home » Cina, Fu Zhenghua condannato a morte: “Preso tangenti quando era ministro della Giustizia”
News World

Cina, Fu Zhenghua condannato a morte: “Preso tangenti quando era ministro della Giustizia”

Cina, Fu Zhenghua condannato a morte: “Preso tangenti quando era ministro della Giustizia”. L’ex ministro della Giustizia della Cina, Fu Zhenghua condannato a morte con l’accusa di aver accettato tangenti e di abuso di potere. A stabilirlo è stato il tribunale intermedio del popolo di Changchun, nella provincia di Jilin. Zhenghua era stato anche capo dell’Ufficio municipale della pubblica sicurezza di Pechino e viceministro della pubblica sicurezza oltre a ministro della giustizia.

Stando a quanto si apprende dalle informazioni riportate dai media cinesi, l’ex ministro della Giustizia avrebbe approfittato della sua autorità o posizione ufficiale per guadagni personali, come ha stabilito il tribunale. Secondo i giudici ha anche illegalmente accettato denaro e regali per un valore di 117 milioni di yuan (pari a 17,3 milioni di dollari) direttamente o tramite i suoi parenti, secondo ai pubblici ministeri.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Varese, Max Laudadio e cameraman presi a bastonate in un parcheggio: l’aggressione per un servizio di Striscia la Notizia

Conegliano, bimba si suicida a 12 anni: la terribile tragedia senza spiegazioni

Arriva la mascherina che rileva i virus nell’aria: sms su smartphone in caso di rischi

Quanto costa ristrutturare casa? I consigli degli esperti su come muoversi

Discussione per separazione finisce in rissa: suocera e nuora si prendono a morsi

Resta chiuso fuori casa e tenta di entrare dal balcone: 42enne precipita e muore a Formigine

Paola Cortellesi: “Petra? Un fattore la rende speciale. Ecco perché girando un film da regista”

Pio e Amedeo: “Catcalling e body shaming? Noi lo facciamo. C’è solo una soluzione al politically correct”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com