Home » Si tuffa in acqua per recuperare le ciabatte: 26enne in vacanza muore falciata dall’elica della barca
Cronaca World

Si tuffa in acqua per recuperare le ciabatte: 26enne in vacanza muore falciata dall’elica della barca

Si tuffa in acqua per recuperare le ciabatte: 26enne in vacanza muore falciata dall’elica della barca. È successo lo scorso 27 novembre nelle acque al largo della spiaggia di White Wata a San Andres, in Colombia. Qui una ragazza di 26 anni è morta falciata dall’elica di una barca dopo che si era tuffata in mare per recuperare le ciabatte che erano cadute dell’imbarcazione.

Natalia Andrea Larranaga Fajardo, questo il nome della vittima, era in vacanza nella località colombiana, arrivata li dalla California. La donna ha sanguinato copiosamente dopo aver subito orribili ferite alle gambe, ai glutei e alla parte bassa della schiena. L’incidente è stato ripreso con il cellulare da un altro turista e mostra come i navigatori nelle vicinanze hanno urlato di terrore mentre il mare diventava rosso sangue.

Nonostante molteplici trasfusioni di sangue e interventi chirurgici, la ragazza è deceduta per arresto cardiaco. Il tragico incidente è avvenuto quando la 26enne si è tuffata in mare per ritrovare i suoi infradito. Mentre era in acqua è stata colpito dall’elica. Subito soccorsa, la giovane è stata portata con la moto d’acqua in un ospedale dell’isola, dove ha subito molteplici trasfusioni di sangue e interventi chirurgici per riparare le sue arterie.

Si tuffa in acqua per recuperare le ciabatte: 26enne falciata dall’elica

I medici hanno anche dovuto rianimarla dopo che aveva subito un arresto cardiaco. Dopo l’operazione, è stata ricoverata in Terapia Intensiva (ICU), ma ha subito un altro arresto cardiaco, questa volta fatale, nelle prime ore del mattino successivo. Secondo quanto riferito, l’imbarcazione coinvolta nell’incidente trasportava 24 turisti e due membri dell’equipaggio.

Dimar – l’autorità marittima della Colombia – ha dichiarato in un comunicato: “La nave è stata immobilizzata e i suoi due membri dell’equipaggio sono stati messi a disposizione delle autorità competenti dalla Guardia Costiera della Marina colombiana nell’ambito del giusto procedimento per la indagine“. I funzionari di San Andres stanno ora ricordando ai bagnanti di tenersi alla larga dalle barche in movimento e di avvisare l’equipaggio se entrano in acqua.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Malore improvviso in studio, morto il campione di Rugby Pietro Reale

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com