Home » Camminare non sempre fa bene, dal tipo di marciapiedi agli ostacoli: ecco come trarre benefici
Benessere Salute

Camminare non sempre fa bene, dal tipo di marciapiedi agli ostacoli: ecco come trarre benefici

Camminare non sempre fa bene, dal tipo di marciapiedi agli ostacoli: ecco come trarre beneficio. Non sempre il nostro corpo trae benefici da una passeggiata. Accade ad esempio quando si cammina a passo lento e senza incontrare alcun tipo di ostacoli lungo il nostro percorso. Secondo un recente studio, ottenere maggiori benefici dalle passeggiate bisognerebbe aggiungere degli ostacoli. O magari percorrere sentieri tortuosi o camminare su marciapiedi e strade che presentano ostacoli.

Secondo i ricercatori la differenza può trasformare una passeggiata in un buon allenamento. Lo studio, ripreso dal Daily Mail, ha coinvolto 600 cittadini nel Regno Unito. Ai partecipanti è stato chiesto quanto è probabile che scelgano un percorso più impegnativo rispetto a uno convenzionale. Circa l’80% ha affermato di sì.

I risultati, pubblicati sulla rivista Landscape Research, mostrano che i percorsi paesaggistici attivi nelle aree urbane potrebbero aiutare a superare la “pandemia di inattività”. L’autrice principale, la dott.ssa Anna Boldina, del dipartimento di architettura dell’Università di Cambridge, ha dichiarato: “Anche quando l’aumento del livello di attività è modesto, tali differenze possono avere un impatto positivo importante sulla salute pubblica”.

Secondo i medici una semplice passeggiata non provoca alcun aumento significativo della frequenza cardiaca e non migliora l’equilibrio o la densità ossea. Ma l’aggiunta di ostacoli può trasformare una passeggiata in un buon allenamento. “I pedoni possono essere spinti verso una gamma più ampia di attività fisiche attraverso piccole modifiche al paesaggio urbano”, ha aggiunto.

In Inghilterra il sistema sanitario nazionale raccomanda ai cittadini di svolgere almeno 150 minuti di attività moderata, o 75 minuti di attività intensa nell’arco di una settimana. Inoltre, si consiglia agli adulti di età superiore ai 65 anni di eseguire esercizi di forza, flessibilità ed equilibrio per mantenersi in forma.

La dottoressa Boldina ha dichiarato: “Il corpo umano è una macchina molto complessa che ha bisogno di molte cose per continuare a funzionare in modo efficace. Per migliorare la salute cardiovascolare, la densità ossea e l’equilibrio tutto in una volta, dobbiamo aggiungere una gamma più ampia di esercizi alle nostre passeggiate quotidiane di routine“.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui

Leggi anche:
Camminare allunga la vita e allontana la demenza: modi e passi necessari per i benefici

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com