Home » Povia: “Ero disperato, non riuscivo ad uscire di casa finchè Padre Pio non mi parlò col profumo di rose”
Televisione

Povia: “Ero disperato, non riuscivo ad uscire di casa finchè Padre Pio non mi parlò col profumo di rose”

Povia racconta com’è nata la sua devozione a Padre Pio

Povia è stata ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me ed ha raccontato episodi della sua vita e la forte devozione per Padre Pio. “A 14 anni ho cominciato a lavorare come cameriere e a 20 anni sono andato via di casa. Credo di aver deluso i miei genitori. Ho cominciato a mantenermi da solo, ho mantenuto i rapporti, ma oggi, da genitore, capisco che quando un figlio va via è sempre un dolore”.

la Balivo gli mostra un videomessaggio proprio dei suoi genitori ed il cantante commosso commenta. “Mi hai fatto un po’ emozionare perché loro vivono all’isola d’Elba. Questo video mi emoziona perché vedo la forza di due genitori perché la famiglia è forza, sofferenza e non solo gioia e felicità. Loro stanno insieme da quarant’anni. Io so cosa c’è dietro questo messaggio”.

Il cantante ricorda poi una fase dolorosa e difficile della sua vita. “Ho fatto, in passato, uso di alcol e di tante altre cose. Nel 1992 ho fatto un incidente stradale insieme al mio migliore amico. Eravamo ubriachi fradici…. Lui ha perso la vita e da lì ho trovato la forza per rialzarmi”.

Povio è molto devoto a Padre Pio e racconta com’è iniziata la sua fede. “Ero in un periodo difficile, avevo paura di non farcela in qualunque cosa. Mi assaliva l’ansia ad andare alla posta o fare la fila al supermercato, stavo malissimo. Un giorno riuscii con molta fatica ad uscire e rientrare in casa. appena arrivato mi suonarono alla porta quattro signore del palazzo e mi chiesero se ero io che avevo lasciato l’ascensore profumato di rose. risposi di no, che non usavo neanche il deodorante, ma loro insistevano che quel profumo ce lo avevo addosso. Solo io non lo sentivo. Poi una di loro, mi disse che forse era Padre Pio, che lo avevo invocato chiedendogli aiuto e quello era il modo per dirmi che mi era vicino”.

Seguici anche sulla pagina Facebook, CLICCA QUI

 

 

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com