Home » Cancellazione cartelle esattoriali: arriva il condono fino a 5 mila euro ma c’è un paletto
Economia

Cancellazione cartelle esattoriali: arriva il condono fino a 5 mila euro ma c’è un paletto

Cancellazione cartelle esattoriali: arriva il condono fino a 5 mila euro per quelle emesse tra il 2000 e il 2010, ma c’è un paletto per beneficiarne

Cancellazione cartelle esattoriali: arriva il condono fino a 5 mila euro ma c’è un paletto. Trovato l’accordo nella maggioranza per lo stralcio delle cartelle esattoriali. Il condono, contenuto nel decreto Sostegni, entra anche se con dei paletti. La proposta è passata dopo la mediazione avanzata dal ministro Daniele Franco e dal premier Mario Draghi,

Dunque, sì alla cancellazione delle cartelle esattoriali dal 2000 fino al 2010 (all’inizio si parlava del 2015), ma come detto, c’è un paletto: potranno beneficiarne solo per i contribuenti con un reddito Irpef che non superi i 30 mila euro. La mediazione raggiunta tra chi voleva un condono per tutti e chi invece solo per famiglie e aziende in vera difficoltà, porta allo stralcio definitivo delle vecchie cartelle esattoriali fino a 5 mila euro.

Si tratta, come ha spiegato Draghi, di «multe dal valore medio di 2.500 euro, maggiorate da more e interessi vari» maturati negli anni. Il provvedimento è legato alla riforma per l’efficientamento del sistema della riscossione. Di fatto, si rinvia a un decreto, fatto di concerto con il direttore dell’Agenzia delle Entrate, per rendere più efficiente il sistema della riscossione, definendo modalità e criteri atti a rivedere il meccanismo di stralcio dei debiti per inesigibilità.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Leggi anche:
Pronti a imbarcarsi con referti Covid falsi, ma erano positivi: bloccati prima del disastro a Ciampino

Pavia, accoltella la mamma e scappa: 14enne arrestata per tentato omicidio aggravato

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com