Home » Paola Ferrari: “Diletta Leotta? Non ne parlo più. Io presa in giro per anni. Tutte a Sanremo tranne me!”
Televisione

Paola Ferrari: “Diletta Leotta? Non ne parlo più. Io presa in giro per anni. Tutte a Sanremo tranne me!”

Paola Ferrari su Diletta Leotta e non solo. La giornalista Rai parla in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘Libero quotidiano’

Paola Ferrari: “Diletta Leotta? Non ne parlo più. Io presa in giro per anni. Tutte a Sanremo tranne me!”. La giornalista Rai parla in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘Libero quotidiano’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Non è un mistero la sua avversione per Diletta Leotta, che ha più volte criticato: non le va giù che vada a Sanremo?
«Di Diletta Leotta non parlo più. Sono molto felice per la partecipazione a Sanremo di Rula Jebreal, mia amica. Abbiamo idee molto diverse dal punto di vista politico e sociale ma ci stimiamo. Avere punti di vista diversi è bello. Mi diverto a discutere con chi non la pensa come me. Se esco a cena con lei sono sicura che io non mi annoio e lei neppure. Non mi piacciono le persone scontate con cui non hai niente da dire».

Per esempio?
«Non è carino dirlo».

Allora ci dica con chi non si annoia.
«Sono fortunata perché ho sempre lavorato con persone interessanti, come Giorgio Tosatti, Bruno Pizzul, Mario Sconcerti…”».

Tutti uomini.
«Perché ero io che conducevo. Ma lavoro bene anche con le donne. Ci ho provato con Alba Parietti, mi piacerebbe farlo con Simona Ventura. Ho un carattere difficile ma ho delle belle amicizie».

La scorsa settimana la sua Domenica Sportiva ha battuto Pressing. Una specie di derby.
«È andata molto bene, si sfidavano due brand storici. Pressing fu glorioso ai tempi di Raimondo Vianello. Giorgia Rossi è brava, una collega che mi piace: molto bella ed elegante e mai volgare. Non usa questo lavoro per avere scorciatoie ma ha rispetto della professione di giornalista. Non è scontato, forse è stata colpa anche nostra che abbiamo fatto errori in passato».

Quali errori?
«Di aver creato confusione tra la figura della bella in tv e della giornalista. Io da giovane andavo in giro al freddo e al gelo, amo questa professione tanto che vorrei tornare a fare il telegiornale».

Paola Ferrari: “Diletta Leotta? Non ne parlo più. Tutte a Sanremo tranne me!”

Cosa ne pensa delle polemiche sulla partecipazione di Rita Pavone?
«Veramente incomprensibili. Ho letto alcuni attacchi sul tema del fisico. Schifezze. Io sono stata presa in giro per anni, per le luci, per l’ aspetto, anche da colleghi famosi del Corriere della sera. Un bullismo vergognoso che mi fa vomitare».

Cosa si aspetta da Sanremo?
«Sono molto curiosa. Amadeus è un amico, sono affezionata sin dai tempi di Radio Deejay. Lo ricordo emozionato, giovane, quando mi chiedeva: “Riuscirò a comprarmi la mia prima casa?”. E io: “Ma certo!”. Aveva 25 anni, siamo coetanei. Sono sicura che abbia scelto ottime canzoni, lui attraversa diverse generazioni».

In gara ci sono pochissime donne e tanti uomini, 7 contro 24 (lo scorso anno 7). Le dà fastidio?
«Non è una cosa da giudicare, perché bisogna ascoltare le canzoni. In compenso ci saranno tante donne sul palco provenienti da realtà diverse. Ci divertiremo di meno a commentare i look, questo sì».

Le piacerebbe apparire all’ Ariston?
«Ovvio, non lo nascondo. Questo lavoro si fa per le emozioni e quello è un palco importantissimo. La Leotta, la d’ Amico: ci sono state tutte tranne me. Sanremo sarebbe il coronamento di una carriera che iniziai a Portobello con Enzo Tortora. Sarebbe bello chiuderla così. Il mio sogno vero è cantare al Festival».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Le Città più inquinate d’Italia: polveriera Lombardia, seguono Venezia e Alessandria. Il report di Legambiente

Parco giochi crolla su parcheggio sottostante: terrore a Santander – VIDEO

Vittorio Brumotti accoltellato: “Ci hanno scambiato per poliziotti, senza giubbotto antiproiettile…”

Lite in fila all’Ikea: volano insulti e piatti al ristorante. Ferita una bambina

Nina Moric, accuse shock a Favoloso: “Io e mio figlio aggrediti fisicamente. Altro che scomparso, è un insulto…”

Giornalismo in lutto, è morto Giampaolo Pansa: mise alla berlina i vizi della classe dirigente

Manchester City, festino con 15 modelle italiane dopo Aston Villa: la bomba gossip di Dagospia

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com